Martedi 6 Dicembre

Nuoto: Detti e Pellegrini i primi azzurri a gareggiare ai Mondiali in vasca corta

LaPresse/Gian Mattia D'Alberto

Tutto pronto per i Mondiali in vasca corta di Windsor: Federica Pellegrini e Gabriele Detti i primi azzurri a gareggiare

Gabriele Detti e Federica Pellegrini saranno i primi azzurri a gareggiare nella 13a edizione dei mondiali di nuoto in vasca corta, in programma dal 6 all’11 dicembre al WFCU Centre di Windsor, in Canada.

Alle 15.30 si rialza il sipario internazionale a tre mesi dai Giochi di Rio de Janeiro. Nei 400 stile libero Gabriele Detti, doppio bronzo olimpico nei 400 e 1500 stile libero, tenterà l’ingresso in una finale iridata che non l’ha mai visto protagonista nelle due precedenti edizioni cui ha preso parte. Il 22enne livornese, allenato dallo zio Stefano Morini al Centro Federale di Ostia, si presenta col settimo crono mondiale stagionale (3’40″90).

LaPresse/Reuters

LaPresse/Reuters

Nella gara successiva, i 200 stile libero, torna in corsia Federica Pellegrini che tenterà la scalata all’unica medaglia d’oro che le manca nella sconfinata carriera che l’ha portata a conquistare quarantaquattro medaglie internazionali tra olimpiadi, mondiali ed europei: la 28enne di Spinea allenata da Matteo Giunta, un argento e tre bronzi iridati in corta, parte con il quarto crono mondiale dell’anno (1’53″35).

Due gli esordienti a livello iridato, entrambi sul blocco il primo giorno ed entrambi detentori della migliore prestazione italiana in tessuto con il mirino puntato sui record italiani “gommati” delle loro specialità: Giacomo Carini, diciannovenne piacentino allenato da Giovanni Pozzanibbio, punta l’ 1’53″72 di Niccolo’ Beni nei 200 farfalla che dista 23 centesimi; Silvia Scalia, ventunenne allenata da Gianluca Belfiore, e’ lontana 41 centesimi dal 57″35 nei 100 dorso di Elena Gemo. Torna a calcare la scena mondiale dopo due anni di assenza Fabio Scozzoli. Il campione iridato nei 100 rana a Istanbul 2012, che si allena ad Imola con Cesare Casella, si presenta con obiettivi concreti grazie al 26″40 nei 50 (quarto crono mondiale) e al 57″89 nei 100 rana (decimo del ranking).

Subito in acqua anche Martina Carraro, che un anno fa, agli europei di Netanya, ha sfiorato di 9 centesimi il record italiano di Lisa Fissneider. Il programma della prima giornata sara’ chiuso dalla staffetta femminile 4×100 stile libero, bronzo a Doha due anni orsono col record italiano di 3’29″48. La squadra sarà composta da Erika Ferraioli, Silvia Di Pietro, Aglaia Pezzato e Pellegrini.

LaPresse/Gian Mattia D'Alberto

LaPresse/Gian Mattia D’Alberto

Per vedere in acqua l’olimpionico Gregorio Paltrinieri bisognerà aspettare le batterie dei 1500 in programma sabato. Il campione e primatista mondiale della distanza proprio all’ultima edizione della rassegna iridata vinse il primo oro mondiale della carriera, cui segui’ quello in vasca lunga a Kazan e l’oro europeo col record di 14’08″06 – che cancello’ il precedente di Grant Hackett vecchio di 14 anni – lo scorso anno a Netanya. (ITALPRESS)