Motor Show di Bologna: il fascino della Mille Miglia in mostra a Bologna [FOTO]

/

Al Motor Show di Bologna è stata organizzata una incredibile mostra che ha come protagoniste le  vetture che presero parte alla Mille Miglia

alfa romeo 1000 miglia Motor Show di Blogna (3)Automotive Masterpieces (Passione Classica Pad. 25 stand 11) ed il Museo Mille Miglia stanno organizzando la prima mostra mai realizzata esclusivamente con vetture che presero parte alla Mille Miglia di velocità. La mostra si terrà dal prossimo 26 marzo al 31 Dicembre 2017 a Brescia con il patrocinio dell’Automobile Club di Brescia ed il Motor Show ne ospita l’anteprima assoluta. E’ in corso da tempo il censimento di tali vetture che progressivamente vengono annoverate tra i capolavori dell’automobile. I visitatori potranno approfondire la storia e le caratteristiche di ogni vettura esposta visitando il sito web della stessa su un tablet.

Internet of the Things: grazie a beacons posizionati sulle vetture e alla tecnologia BLE (Bluetooth Low Energy) il passato incontra il futuro. Il progetto prevede anche una mostra virtuale in 3D ed il libro “Registro Mille Miglia. The ultimate opus”. Le vetture esposte al Motor Show 2016 sono sei vetture che corsero la mitica freccia rossa ed una che le rende omaggio, tre vetture corsero anche la Bologna-San Luca.

L’iniziativa é organizzata in collaborazione con Zagato Atelier Classic:

1933 Alfa Romeo 6C 1500 Gran Sport Testa Fissa (Zagato) telaio: 10814406

alfa romeo 1000 miglia Motor Show di Blogna (5)Esposta nel corner Zagato. Questa vettura corse la Mille Miglia nel 1934 condotta da Anna Maria Peduzzi detta “Marocchina” piazzandosi al 13° posto e prima di classe. Tornò alla Mille Miglia due anni dopo, nel 1936, con un equipaggio svizzero non classificandosi. Tra le altre gare effettuate vi sono la Varese Campo dei Fiori, la Targa Abruzzo e la Corsa Internazionale allo Stelvio.

1954 O.S.C.A. MT4-2AD (Morelli) telaio: 1151

Questa vettura corse la Mille Miglia nel 1955 condotta da Giulio Cabianca, non classificandosi. Tornò alla Mille Miglia l’anno seguente, sempre con Cabianca, giungendo al 9° posto e prima di classe. Tra le altre gare effettuate vi sono la Carrera Panamericana, il Giro di Sicilia, la Coppa d’Oro delle Dolomiti, la Targa Florio e la Bologna-San Luca.

1954 Fiat 8V (Vignale) telaio: 106000052

Questa vettura corse la Mille Miglia nel 1955 con Casimiro Toselli, non classificandosi. Tra le altre gare effettuate vi sono il Rally del Sestriere, il Giro di Sicilia, la Coppa Inter-Europa e la Bologna-San Luca.

Ermini 1100 Sport Internazionale 21955 ERMINI 357 1500 Sport (Scaglietti) telaio: 1555

Questa vettura corse la Mille Miglia nel 1955 con Libero Bindi, non classificandosi. Tra le altre gare effettuate vi sono il Circuito del Mugello, la Targa Florio, la Coppa della Consuma e la Bologna-San Luca.

1939 S.I.A.T.A. Fiat 1100 Coupé (Viberti) telaio: 238030

Questa vettura corse il Gran Premio di Brescia delle Mille Miglia nel 1940, con Arialdo Ruggeri, giungendo al 16° posto e sesta di classe.

1952 Ermini 1100 Sport Internazionale (Motto) telaio: 55352

Questa vettura corse la Mille Miglia nel 1952 con Aldo Terigi, non classificandosi. Tornò alla Mille Miglia l’anno seguente, sempre con Terigi, non classificandosi. Tra le altre gare effettuate vi sono il la Targa Florio, la Coppa della Consuma, Coppa della Toscana e la Coppa d’Oro delle Dolomiti.

1949 Ferrari 166 MM Panoramica Sanction II (Zagato) esposta nel corner Zagato

Questa vettura è un tributo alla vettura che corse la Mille Miglia nel 1950, non classificandosi. Vinse invece la Coppa Intereuropa, la Parma – Poggio di Berceto e la Aosta – Gran San Bernardo.

Automotive Masterpieces exhibitions lab è un progetto internazionale che nasce come catalizzatore culturale per promuovere la fruizione collettiva e la ricerca storica censendo il patrimonio motoristico mondiale. La mission è quella di coinvolgere Collezionisti, Case automobilistiche, Carrozzieri, Musei, Collezioni, Registri, Club ed ogni player del settore nel raccontare la storia del patrimonio motoristico mostrando virtualmente i loro capolavori. Inoltre, quella di rendere accessibile in un modo digitale il patrimonio motoristico per promuovere lo
scambio di idee e conoscenza. Gli obiettivi sono quelli di creare esposizioni reali e virtuali per celebrare anniversari e specifici temi. Per ogni vettura è realizzato un sito internet completo di ogni informazione e collegato all’exibitions lab, il cuore del progetto.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...


FotoGallery