Fabio Basile e quel sogno diventato realtà: “a 5 anni sapevo già che avrei vinto l’Olimpiade”

LaPresse/Alfredo Falcone

Il judoka Fabio Basile racconta la sua esperienza a Rio 2016, la conquista della medaglia d’oro e quello che dopo gli è successo

Fabio Basile e quel sogno diventato realtà – A 100 giorni dalla magica Olimpiade brasiliana, quella di Rio 2016, possiamo tirare le somme di un bottino davvero magnifico per l’Italia. Molti sono stati gli atleti a mettersi in mostra, tanti altri sono stati quegli sportivi che grazie al loro talento hanno fatto vedere il bello del nostro amato Paese e dei suoi uomini.

Fabio Basile e quel sogno diventato realtà – Tra questi spicca il nome di Fabio Basile, 22enne piemontese e judoka che ha conquistato la prima medaglia d’oro per l’Italia in terra verdeoro. Il campione del judo dopo aver battuto nella categoria categoria 66 kg il coreano An Ba-ul ha visto la sua vita cambiare e migliorare. Fabio Basile si è prestato a posare per la rivista GQ in un set fotografico insieme ad altri 5 atleti che hanno preso parte alla magica Olimpiade di Rio. Oltre a ciò, in un’intervista alla rivista GQ il ragazzo che ha conquistato la duecentesima medaglia nella storia delle Olimpiadi per l’Italia, confessa quanto e come la sua esistenza sia cambiata da quel giorno.

Fabio Basile e quel sogno diventato realtà –Ho iniziato a praticare judo a 5 anni.“- racconta partendo dalla genesi –  “E ho deciso allora che, un giorno, avrei vinto le Olimpiadi”. Un sogno che appare irraggiungibile, ma che invece presto si realizza. “Avevo 50mila pulsazioni al minuto, mi sono sentito il re del mondo. Intorno a me piangevano tutti. Il mio maestro, i miei compagni, gli amici. È stata un’emozione fortissima”.

Fabio Basile e quel sogno diventato realtà – Da allora la vita di Fabio Basile è cambiata. “La mia vita è cambiata totalmente: la gente mi ferma per strada, mi chiede l’autografo, vengo chiamato per tenere stage di judo o per fare l’ospite d’onore in tv. – ammette il judoka  – Ho iniziato a viaggiare tantissimo”. E per quanto riguarda il suo futuro Fabio Basile a cosa punta? “Dopo il Grand Slam di Tokyo, questo mese, la prossima tappa sono i Campionati del Mondo, a maggio. Ancora non sappiamo dove si svolgeranno. – poi ammette con fermezza – Continuerò ad andare alle Olimpiadi finché il corpo reggerà. Poi non mi dispiacerebbe lavorare in tv, anche per spingere i più giovani ad appassionarsi a questo sport”.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery