Cessione Milan, mille miliardi di motivi per sorridere: cinesi senza veli

Berlusconi e Han Li

Cessione Milan che fa emergere alcune importanti novità: le società presenti nella Sino Europe gestirebbero asset per oltre mille miliardi di euro

La Presse/Spada

La Presse/Spada

Cessione Milan, mille miliardi di sorrisi – Mille miliardi di motivi per sorridere. L’incredibile quanto avvilente telenovela per la cessione del Milan alla cordata cinese rappresentata dalla Sino Europe Sports sembra mostrare piccoli, ma importantissimi, segnali di schiarita all’orizzonte. A fornire gli ultimi aggiornamenti sulla vicenda è il noto giornalista Pasquale Campopiano sulle pagine del Corriere dello Sport: oltre a Yonghong Li e Haixia, nomi già certi, e la Huarong International, la Industrial Bank, la Bank of Guangzhou, la China Zheshang Bank, nomi degli ultimi giorni, ci sarebbero anche un nome nuovo.

Han Li Berlusconi

Han Li Berlusconi

Cessione Milan, mille miliardi di sorrisi – Secondo quanto riportato dal corriere dello Sport si tratta di: “Huangshi Zhongbang Sports Development, presentata come una realtà specializzata nel settore dell’edilizia sportiva, oltre China Industrial Bank Asset Management, società che fa parte di uno dei principali gruppi bancari cinesi e capitalizza oltre 40 miliardi di euro e la China Huarong Asset Management, di proprietà pubblica, società di gestione patrimoniale con asset per 145 miliardi euro”. Gli asset di tutte le società che dovrebbero (condizionale d’obbligo in questa vicenda) essere presenti in SES supera i mille miliardi di euro. Come inizio, per il nuovo Milan, davvero niente male…

FotoGallery