Martedi 6 Dicembre

Cessione Milan, Berlusconi mette le cose in chiaro: “il closing ci sarà ma…”

La Presse/Spada

Cessione Milan, Berlusconi ha sottolineato che il closing ci sarà nonostante le lente procedure burocratiche cinesi

Cessione Milan – “Il closing ci sarà, i soldi ci sono, dobbiamo aspettare che si completino le procedure burocratiche in Cina. Il Milan tornerà quello che fu, quello dei 28 trofei, ancora nell’Olimpo del calcio“.

Berlusconi e Han Li

Berlusconi e Han Li

Silvio Berlusconi conferma in un’intervista a Premium Sport pubblicata su sportmediaset.com che il passaggio di consegne al consorzio cinese diventerà realtà. “In Cina la burocrazia è anche più lenta che negli altri Paesi del mondo, aspettiamo i visti del governo cinese ma siamo sicuri che la cosa andrà avanti. Arriveranno importanti capitali per riportare il Milan nell’olimpo internazionale, i tifosi rossoneri se lo meritano. Se resterò presidente? Ci sto riflettendo ma, come avevo già detto, dovrei poter avere controllo su mercato e colloqui tattici con gli allenatori“. Tirando in ballo Juve e Roma, Berlusconi poi sottolinea: “contro l’Atalanta i bianconeri avranno vita difficile, i bergamaschi sono squadra affamata di gioco e successo e anch’essa piena di giovani: ho visto tanto impegno, vigore e continuità.

LaPresse/Federico Ferramola

LaPresse/Federico Ferramola

Allo stesso tempo la Juve non ha ancora trovato il filo del gioco, non riescono a far rendere al meglio Higuain che tocca pochi palloni. Si tratta di trovare il giusto affiatamento, è questione di tempo. E sul derby romano… Il derby è sempre il derby, può succedere di tutto“. E chissà che prima di farsi da parte, Berlusconi non abbia la possibilità di mettere in bacheca un altro trofeo, la Supercoppa Italiana da giocare contro la Juve a Doha. “Mi piacerebbe farci un salto, dipende anche dalla situazione in Italia ma vorrei andarci: una coppa in più in bacheca non ci starebbe male, il posto c’è sempre… Anche se i 28 primi posti e i 16 secondi posti di questi anni restano nella storia e credo sarà una cosa irripetibile. Ma presto torneremo nell’Olimpo del calcio“. (ITALPRESS)