Atletica, l’Etiopia dichiara guerra al doping: “chi truffa verrà radiato”

Il presidente della Federatletica etiope ha dichiarato che qualunque atleta verrà trovato positivo, automaticamente sarà squalificato a vita

Non solo la Russia, anche altri quattro Paesi stanno affrontando la bufera doping, scatenatasi dopo le rivelazioni degli ultimi mesi. L’Etiopia, però, non ci sta a vedere macchiato il proprio nome, in particolare il nuovo presidente della federazione di atletica leggera Haile Gebreselassie che, durante una conferenza tenuta ad Addis Abeba, ha annunciato misure drastiche. Nessuna tolleranza per chi fa uso di droghe, l’unica conseguenza sarà la radiazione secondo quanto deciso dall’olimpionico dei 10.000 ad Atlanta 1996 e Sydney 2000: “squalifiche a vita. E’ l’unica via. Non ci sono scuse per chi ha truffato lo sport. Da oggi chi non supera i test ed è squalificato per 4 anni verrà automaticamente radiato“.

FotoGallery