Lunedi 5 Dicembre

Volley Serie A Femminile: primo successo stagionale per Südtirol Neruda

Arriva il primo successo stagionale del Sudtirol Neruda Volley che, in tre set, ha la meglio sul Club Italia nella quinta giornata della Serie A Femminile

La prima gioia di questo campionato arriva davanti al pubblico del PalaResia, dove le arancioblù tornano ad esultare dopo un anno, dopo il 3-2 a Conegliano del 4 novembre 2015. L’appuntamento con i tre punti, invece, le altoatesine lo aspettavano da undici mesi, dal 19 novembre 2015 quando espugnarono in quattro parziali il campo di Montichiari.

Südtirol Neruda VolleyLa partita. Quella andata in scena oggi al palasport di via Resia è stata, nel complesso, una gara alquanto a senso unico. Con le ragazze di coach Francois Salvagni che sono riuscite a mantenere praticamente sempre in mano il pallino del gioco, soffrendo molto poco. Tre set nei quali il Südtirol Bolzano ha saputo mettere una grandissima pressione addosso al sestetto azzurro, a partire da un sapiente uso della battuta capace di rendere ostico per la squadra di Lucchi fare cambio-palla. Soprattutto le arancioblù sono riuscite a sbagliare decisamente meno rispetto al Club Italia Crai, trovando poi in Bartsch e Bauer due importantissime uscite in attacco. Una lucida Pincerato, molto efficace anche dai nove metri, ha saputo gestire molto bene le proprie attaccanti, al resto ha poi pensato la buona battuta della formazione di casa e la fame di vittoria. Le arancioblù volevano fortemente questi tre punti, il modo migliore per inaugurare il filotto di scontri diretti che attende ora Balkenstein-Grothues e compagne attese, nell’ordine, da Firenze, Montichiari e Monza. Tre punti d’oro questi che, visti i risultati degli alti campi, permettono alle ragazze di Salvagni di uscire dalla zona retrocessione.

In avvio coach Francois Salvagni manda in campo Pincerato in cabina di regia, Popovic-Gamma opposto, Balkestein-Grothues e Bartsch schiacciatrici, Bauer e Zambelli centrali con Bruno libero. Cristiano Lucchi, allenatore del Club Italia Crai, invece opta per Orro palleggiatrice, Egonu opposto, Melli e Perinelli schiacciatrici, Botezat e Lubian centrali con De Bortoli libero.

Südtirol Neruda Volley 3Partenza sprint per le altoatesine che, con due punti di Bauer, volano sul 6-2, costringendo Lucchi a spendere un time-out discrezionale. Pincerato realizza l’ace del 10-4, il Südtirol Bolzano però non sbaglia praticamente nulla mentre le azzurrine sì (12-5). Spingendo a dovere in battuta le altoatesine riescono a restare saldamente avanti (20-14), nel finale di set Popovic-Gamma chiude un contrattacco per il 22-14 ed il Südtirol Bolzano deve poi solamente gestire il grande vantaggio per chiudere il set.

Il Club Italia Crai prova una reazione in avvio di secondo parziale (1-3 e 2-5), ma a riportare immediatamente avanti le arancioblù ci pensa il turno in battuta di Christina Bauer. Con il suo capitano al servizio il Südtirol Bolzano passa dal 5-6 all’8-6, prendendo di nuovo in mano il pallino del gioco (13-9) con Lucchi che ferma di nuovo il gioco. Il turno al servizio di Zambelli spinge ulteriormente le ragazze di Salvagni, complici anche gli errori delle azzurrine (15-9), mentre dal canto loro le bolzanine devono solamente cercare di non sbagliare e regalare nulla. L’ace di Bartsch vale il 20-12 per il Südtirol Bolzano, quando poi Pincerato trova due ace di fila allora i titoli di coda sono pronti a scorrere in calce a questo set.

Südtirol Neruda Volley 4Si arriva quindi nel terzo parziale, dove si inizia nel segno dell’equilibrio (6-6) limitando gli errori il Club Italia Crai riesce a restare agganciato alle arancioblù. Lucchi spende subito un time-out discrezionale quando il Südtirol Bolzano prova ad allungare (11-9), ma al ritorno in campo Pincerato mura per il 13-9 per le padrone di casa. Lucchi prova a cambiare al centro inserendo Mancini ma è sempre Egonu a tenere le sue in scia (17-13), ma le arancioblù non sbagliano praticamente nulla e quando Popovic-Gamma mette a terra il punto del 20-16 con un bagher appoggiando nella metà campo avversaria allora Lucchi ferma tutto. Nel finale di set (22-18) le ragazze di Salvagni riescono a stare saldamente avanti, andando a chiudere con l’ace di Bauer così questi preziosi tre punti.

Cristiano Lucchi (allenatore Club Italia Crai): “per la prima volta oggi ho visto una squadra remissiva e incapace di reagire, e questo è molto grave: dobbiamo scendere in campo dando sempre il massimo e dimostrando la voglia di confrontarsi ad alto livello, crescere ed emergere. Oggi al contrario abbiamo aspettato troppo l’avversario, commettendo tanti errori anche di distrazione. Non possiamo permettercelo, perché le altre squadre ci conoscono bene e ci studiano. L’approccio deve essere completamente diverso”.