Domenica 11 Dicembre

Vela: il Dongfeng Race Team sarà presente alla Volvo Ocean Race 2017/18 [VIDEO]

Dongfeng Race Team, l’equipaggio portacolori cinese ha annunciato oggi il ritorno nel 2017/18  alla Volvo Ocean Race e alla guida del team ci sarà Charles Caudrelier

Dongfeng Race TeamL’equipaggio sarà totalmente supportato da Dongfeng Motor Corporation, la società automobilistica cinese che ha la sua sede a Wuhan, nella provincia di Hubei. Dopo un debutto di successo, con un terzo posto nella classifica overall, il team asiatico punterà dunque questa volta a un risultato di ancor maggior prestigio. Nel corso di una conferenza stampa svoltasi a Wuhan a cui ha partecipato anche il direttore della Volvo Ocean Race Antonio Bolaños, Dongfeng ha annunciato inoltre che prolungherà il rapporto con lo skipper Charles Caudrelier e il Team Director Bruno Dubois.

Yang Qing, vice presidente di Dongfeng Motor Corporation, ha dichiarato che la società è orgogliosa di tornare a partecipare alla regata. La Volvo Ocean è la regata oceanica più importante del mondo e ha attratto l’attenzione del pubblico cinese. Sempre più media e spettatori ora conoscono l’evento grazie alla sfida di Dongfeng Race Team, con il supporto di Dongfeng, nell’edizione 2014/15. E’ fuori di dubbio che Dongfeng Race Team abbia fatto storia e che diversi velisti cinesi ne siano parte integrante. Dongfeng Race Team non ha solo promosso il marchio cinese in maniera eccellente a un pubblico globale sempre più ampio, ma anche la cultura cinese attraverso la Volvo Ocean Race. Dongfeng Motor Corporation rinnova il suo supporto al team cinese e ne affida nuovamente la guida allo skipper Charles Caudrelier, lanciando una nuova sfida sportiva e stabilendo un efficace canale di comunicazione fra la Cina e il resto del mondo.” ha detto il manager asiatico.

Il gruppo guidato da Caudrelier è il secondo confermato alla partenza, prevista per il 22 ottobre del prossimo anno, della regata che porterà i velisti a navigare su 45.000 miglia intorno al pianeta su una delle rotte più impegnative nella storia ultra quarantennale della regata. Gli olandesi di Team AkzoNobel, con skipper Simeon Tienpont, sono stati i primi ad annunciare ufficialmente la loro partecipazione.

Dongfeng Race Team 2Dongfeng Race Team rappresenterà ancora la Cina e correrà con la bandiera del grande paese asiatico, ponendo la crescita dello sport della vela in Cina al centro del progetto. Charles Caudrelier e un equipaggio di cui facevano parte quattro velisti cinesi, nella scorsa edizione ha ottenuto un inaspettato terzo posto nella classifica generale. Il successo agonistico, unito a un approccio comunicativo aperto e innovativo hanno garantito un ottima crescita del marchio Dongfeng, soprattutto al di fuori della Cina, e un grande ritorno media. Per la prossima edizione della regata la sponsorizzazione passa dal marchio Dongfeng Trucks (DFCV) a quello di Dongfeng Motor Corporation, un segno del successo commerciale della campagna. La società è leader nel settore automobilistico cinese e nel 2016 la classifica delle 500 più importanti società stilata da Fortune China la piazzava all’ottantunesimo posto con un giro d’affari di 82.817 miliardi di dollari americani e al sedicesimo posto fra le aziende cinesi. Per l’edizione 2017/18 della regata, ha detto Charles Caudrelier, l’obiettivo è la vittoria overall, che lo skipper francese ha già raggiunto nel 2011/12 come componente dell’equipaggio di Groupama.

Il quarantaduenne velista transalpino ha detto di essere felice di rappresentare di nuovo la Cina: “sono felicissimo perché ho imparato molto sul paese e sulla sua gente e mi piace davvero molto lavorare con loro.” Ha detto, aggiungendo: “sono contento anche di vedere che Dongfeng ritorna come sponsor, è bello vedere uno sponsor felice di un progetto velico e voglioso di essere coinvolto nuovamente. Con questo annuncio il team è sui blocchi di partenza con largo anticipo e ciò costituirà un vantaggio per trovare i velisti migliori e allenarci il più possibile. Tuttavia non si tratta di un compito facile, la prossima edizione del giro è la più lunga e la più dura e ci saranno tre volte più miglia negli oceani del sud da percorrere.” Caudrelier ha anche sottolineato come: “nella scorsa regata i velisti cinesi, che non avevano praticamente alcuna esperienza di vela oceanica, si sono comportati ben oltre le più rosee aspettative, insieme al resto dell’equipaggio internazionale. Insieme abbiamo dimostrato quello che siamo stati in grado di fare, di come abbiamo saputo superare le difficoltà e uscirne persino più forti e uniti.”

Questo secondo progetto di Dongfeng Race Team segue quelli di Team Sanya (2011/12) e Green Dragon (2008/09) e rappresenta la quarta squadra cinese nella storia della Volvo Ocean Race. Come si ricorderà Green Dragon era un team misto con bandiera cinese e irlandese.

Il ritorno di Dongfeng come sponsor per una seconda edizione è un’ottima notizia per noi e per la vela cinese che potrà usare quanto fatto dal primo progetto Dongfeng Race Team”, ha dichiarato il CEO di Volvo Ocean Race Mark Turner, che prima di prendere le redini della regata lo scorso giugno aveva coordinato proprio il progetto cinese.”È bello vedere uno sponsor cinese che non aveva mai seguito progetti di sponsoring sportivo, tornare per una seconda volta grazie ai successi della prima campagna, sia da punto di vista del ritorno media che B2B. È una grande apertura di credito nei confronti della regata non solo per le altre società cinesi ma anche per tutte quelle aziende in altre parti del mondo che stanno cercando una piattaforma che le aiuti a cambiare il loro business, sia all’interno che all’esterno.”

Turner ha detto anche che: “Charles Caudrelier ha dato risultati oltre le aspettative con un equipaggio che sulla carta aveva meno esperienza, sono felice di vederlo tornare nel ruolo di skipper. Credo che potrà utilizzare la sua esperienza per creare un grande team.”

I sette monotipi Volvo Ocean 65 utilizzati nella scorsa edizione sono attualmente sottoposti a intensi lavori di refitting presso il cantiere della regata, da poco insediato a Lisbona, in Portogallo, mentre un ottavo esemplare è in costruzione presso il cantiere Persinco Marine di Bergamo.

Da notare che il percorso della prossima edizione del giro del mondo toccherà due località asiatiche, Hong Kong e Canton, e che sarà la quarta volta che la regata visiterà la Cina. In totale l’evento visiterà 11 città in cinque continenti, con partenza da Alicante e tappe a Lisbona, Città del Capo, Hong Kong, Canton, Auckland, Itajaí, Newport, Cardiff e Goteborg, prima del gran finale a l’Aja nei Paesi Bassi.