Martedi 6 Dicembre

Tragedia Chapecoense, scatta la solidarietà: tanti club vogliono regalare calciatori per salvare la stagione

LaPresse/Xinhua

Il bel gesto di quattro club brasiliani per “proteggere” la Chapecoense dalla prossima stagione

Il Brasile calcistico si mobilita per venire in soccorso alla Chapecoense, la squadra falcidiata di ben 19 calciatori dall’incidente aereo nei pressi di Medellin, in Colombia, dove avrebbe dovuto sostenere la gara di andata della finale della Coppa Sudamericana. Quattro club, Corinthians, Palmeiras, Santos e San Paolo, hanno firmato un documento con lo scopo di assicurare in prestito giocatori e ‘proteggere’ il Chapecoense dalla prossima stagione.

LaPresse/EFE

LaPresse/EFE

In questo momento di smarrimento e profonda tristezza, noi presidenti dei club brasiliani che pubblicano questa nota, vorremmo esprimere le nostre piu’ sincere condoglianze e la solidarietà alla Chapecoense Football Association e ai suoi tifosi, e in particolare alle famiglie e agli amici degli atleti, dello staff tecnico e dei dirigenti periti nella tragedia che si è verificato nelle prime ore di oggi. In virtù del danno irreparabile causato da questo terribile evento, i club capiscono che è di tempo dell’unità, del supporto e dell’assistenza ai Chapecoense“, si legge nella nota congiunta.

LaPresse/Reuters

LaPresse/Reuters

Le misure di solidarietà al Chapecoense per il 2017 sono i seguenti: prestito gratuito di atleti per contribuire alla ristrutturazione del club e richiesta alla confederazione brasiliana, per le prossime tre stagioni, di ‘bloccare’ una eventuale retrocessione. Oltre ai 19 calciatori, sono rimasti uccisi nella sciagura aerea anche 17 membri dello staff tecnico (compreso l’allenatore, Caio Junior), 12 dirigenti e ospiti, sette membri dell’equipaggio e 20 giornalisti al seguito della squadra in Colombia. Secondo le ultime informazioni rilasciate dalle autorità sudamericane, ci sarebbero sei sopravvissuti, tra cui i giocatori Alan Ruschel, Follmann e Neto. (ITALPRESS).