Sabato 3 Dicembre

Tragedia Chapecoense, le prime parole del superstite Ruschel: “trovate la mia fede nuziale”

LaPresse/EFE

Le prime parole del difensore del Chapecoense, Alan Ruschel, sono rivolte alla moglie

Le prime parole di Alain Ruschel – Alan Ruschel ha 27 anni ed è uno dei 6 sopravvissuti della tragedia di Meddelin che ha visto coinvolta la squadra brasiliana Chapecoense in un disastro aereo. La tragedia ha come bollettino ben 75 morti e tra questi per fortuna non c’è anche il difensore della squadra che si recava a giocare la partita che avrebbe potuto far vincere un trofeo alla squadra. Le prime parole del sopravvissuto sono state appena è stato estratto dalle macerie: “trovate il mio anello nuziale e dite a mia moglie che sono vivo”. Coloro che hanno soccorso i pochi superstiti e che hanno dovuto raccogliere i cadaveri delle vittime della tragedia raccontano al quotidiano ‘El Tiempo’ di Bogotà di uno scenario apocalittico di cui: “l’unica cosa che sapevamo è che era caduto un aereo con 81 persone a bordo… non abbiamo mai visto una cosa così, l’aereo era distrutto e c’erano molti cadaveri in diversi punti dell’area“.