Domenica 11 Dicembre

Suso, la rinascita in un segreto: “Milan, Montella, Locatelli: ecco cosa dico”

LaPresse/Spada

Lo spagnolo Suso sempre più al centro del Milan: dopo la doppietta del derby esalta Montella e consiglia Locatelli

LaPresse/Spada

LaPresse/Spada

Milan, a tutto Suso – Una doppietta nel derby e la voglia di continuare a stupire. Fiducia ritrovata e consapevolezza di essere diventato importante. Dopo i momenti difficili della scorsa stagione. “Per il momento va tutto bene, stiamo facendo le cose con criterio e anche l’allenatore sta azzeccando tutto. Dopo tanti anni di problemi, era importante che qualcuno trovasse la formula giusta per rendere di nuovo competitivo il Milan e Montella ci è riuscito. Mi ha sorpreso molto per come ha puntato sui giovani, a lui non interessa l’età se possono dare un giusto contributo alla squadra. Siamo un Milan molto giovane, diverso dagli altri, si dice che in Italia questo può essere pericoloso ma stiamo dimostrando che non è così e dobbiamo proseguire su questa strada”, le parole dello spagnolo a Onda Cero.

LaPresse/Spada

LaPresse/Spada

Milan, a tutto Suso – Suso che parla poi di alcuni compagni di squadra. “Donnarumma è molto bravo, ha tutte le qualità di un grande portiere nonostante sia giovanissimo. E’ chiaro che se resta a questi livelli, sarà un calciatore molto importante. Anche Locatelli gioca molto bene, l’importante è che non si rilassi e continui a lavorare. Idoli? Zidane e Ronaldinho erano i miei idoli, la loro classe, la loro magia sono sempre state una fonte d’ispirazione per me”.