Domenica 11 Dicembre

Skiri Trophy Xcountry: ecco qual è il disegno più bello dell’Istituto d’Arte “G. Soraperra”

Ismaele Soraperra ha vinto la 34° edizione dello Skiri Trophy Xcountry

Lo Skiri Trophy XCountry (ex Trofeo Topolino sci di fondo) è una manifestazione a tutto tondo, che da quasi trentaquattro anni affina le abilità dei giovani degli sci stretti, non soltanto con le gare del 21 e 22 gennaio a Lago di Tesero in Val di Fiemme (TN), ma con divertenti appuntamenti ed iniziative coinvolgenti per tutti i ragazzi. Il mese di novembre è sinonimo di Skiri Trophy XCountry per i ragazzi del Liceo del Design e delle Arti “G.Soraperra” di Pozza di Fassa (TN), al fine di realizzare i bozzetti che andranno poi a creare i trofei della manifestazione e la statua di ghiaccio “simbolo” della 34.a edizione.

Skiri _CLASS_LETIZIA_GRANDI_IV_LA_FANella giornata di ieri, 17 novembre, una giuria composta da Nicoletta Nones, coordinatrice generale del comitato organizzatore del G.S. Castello, Fulvio Zorzi, assessore allo sport del Comune di Castello-Molina di Fiemme, Tiziano Deflorian, responsabile del progetto e Domenico Bravi, referente dell’Istituto d’Arte – Liceo del Design e delle Arti G. Soraperra, ha valutato tutti i bozzetti presentati, premiando la vena artistica di chi ha saputo rappresentare al meglio ciò che il tema proposto richiedeva.

Il disegnatore più abile a realizzare il roditore protagonista di ben tre Campionati del Mondo di sci nordico è stato Ismaele Soraperra della classe seconda LA A. Nel bozzetto vincitore si vede Skiri appollaiato e trionfante, con il pollice alzato ed una corona da vincitore, alle spalle dello scoiattolino alcuni abeti ed un castello raffigurante l’antico maniero dei conti Enn-Caldiff posto sul colle roccioso dell’abitato trentino di Castello. Un colorato Skiri fa l’occhiolino mentre lascia sci stretti e bastoncini “a riposo”, fiero del risultato ottenuto. Nel disegno è ben visibile inoltre la scritta 34° Skiri Trophy XCountry. La commissione ha scelto di premiare Ismaele con la seguente motivazione: “per la pertinenza con le richieste del tema, la simpatia, l’originalità e la capacità di porsi in relazione con i ragazzi che partecipano all’evento”.

Skiri 2_CLASS_SILVIAZORZI_II_LABIl bozzetto di Silvia Zorzi della classe seconda LA B, seconda classificata, raffigura invece uno Skiri “innevato”, utilizzando solamente i colori bianco e blu. I cristalli di neve sono ben visibili, mentre lo scoiattolo è posto in formato tutt’uno con il campanile della chiesa di Castello-Molina di Fiemme, costruita dopo che nel 1296 il castello venne saccheggiato e dato alle fiamme. Un paio di sci da fondo separano Skiri dalla chiesa, mentre ai bordi del disegno si nota la scritta “Trophy XCountry”, con 34° Skiri posto sulla coda dello scoiattolino.

Terza posizione per il bozzetto di Letizia Grandi della classe quarta LA FA, un disegno più “classico”, con Skiri (skiratol in dialetto fiemmese) a svettare sorridente dall’alto del campanile della chiesa con gli sci in mano, in bella evidenza la coda folta e sulla destra il nome della manifestazione.

37 gli iscritti al concorso, un progetto “sentitissimo” che ogni anno elettrizza i giovani dell’istituto trentino, coinvolti da una sana competizione e stimolati dall’atmosfera artistica che anticiperà quella sportiva del 21 e 22 gennaio.