Sabato 3 Dicembre

Si può prendere in giro la disabilità? Bebe Vio è sicura a Le Iene: “certo, parola di una ragazza a pezzi” [VIDEO]

LaPresse/Riccardo Repet

Bebe Vio a “Le Iene” parla della sua disabilità e di come si possa scherzarci su anche quando sembra davvero impossibile

Bebe Vio a “Le Iene” – Il servizio de “Le Iene” di Sabrina Nobile ieri sera in onda su ItaliaUno ha messo in luce un tema controverso che tocca in primo piano la società moderna: si può prendere in giro la disabilità? Un esempio di come questo possa accadere è Bebe Vio che intervistata dalla giornalista-iena si confessa come prima persona a autoironizzare su se stessa. Autodefinendosi “ragazza a pezzi”, Bebe Vio campionessa di scherma indiscussa, a causa di una meningite ha dovuto dire addio ai suoi arti. La sportiva però ha riempito questa mancanza con delle protesi su cui riesce perfino a scherzarci su traendone vantaggio.

Bebe Vio a “Le Iene” –  La coraggiosa Bebe Vio infatti dopo l’episodio in cui per farsi un selfie si è staccata un braccio per permettere di farsi una foto insieme ad alcuni suoi amici (per leggere l’articolo clicca qui) spiega a Sabrina Nobile come prendere in giro il proprio handicap non possa che essere un vantaggio. Bebe spiega poi come la faccia sentire male sentirsi commiserata e preferisce prendere e prendersi in giro. Ecco il link del video dell’intervista de “Le Iene” a Bebe Vio: