Mercoledi 7 Dicembre

Sci: dopo Lake Louise annullate anche le gare di Beaver Creek

LaPresse/Reuters

Non si salva nemmeno Beaver Creek: dopo Lake Louise anche le gare di sci del Colorando annullate

Dopo l’annullamento della discesa e del supergigante di Lake Louise previsti sabato 26 e domenica 27 novembre, arriva la cancellazione da parte della Federazione Internazionale anche delle tre gare previste dal 2 al 4 dicembre sulla pista di Beaver Creek, in Colorado.

LaPresse/Newspix24

LaPresse/Newspix24

Le alte temperature dell’ultimo periodo e la conseguente impossibilita’ di utilizzare i cannoni da neve hanno impedito infatti agli organizzatori di preparare le piste che avrebbero dovuto ospitare una discesa, un supergigante e un gigante, rendendo vane le lievi precipitazioni di queste ore. La Fis comunicherà nei prossimi giorni le eventuali date dei recuperi che potrebbero essere effettuati a partire già dal primo fine settimana di dicembre.

LaPresse/reuters

LaPresse/reuters

La squadra della velocità composta da Peter Fill, Christof Innerhofer, Dominik Paris, Emanuele Buzzi, Mattia Casse, Henri Battilani, Guglielmo Bosca, Matteo De Vettori, Werner Heel sta continuando ad allenarsi nella località canadese di Nakiska ma a questo punto farà rientro in Italia nella giornata di domenica. Confermati il gigante e lo slalom femminile di sabato 26 e domenica 27 novembre sulla nuova pista di Killington, nel Vermont, rimane a questo punto solamente da scoprire se sarà possibile o meno disputare le due discese e il supergigante di Lake Louise dal 2 al 4 dicembre: la decisione finale verrà presa a metà della prossima settimana. Per preparare le gare tecniche il gruppo delle polivalenti rimarrà a Copper Mountain fino a martedì 22 novembre con Marta Bassino, Federica Brignone, Elena Curtoni, Nadia Fanchini, Sofia Goggia, Francesca Marsaglia. Nello stesso luogo è presente il gruppo della velocità fino a domenica 27 novembre con Lisa Magdalena Agerer, Nicol Delago, Elena Fanchini, Verena Gasslitter, Anna Hofer, Johanna Schnarf e Verena Stuffer. (ITALPRESS).