Venerdi 9 Dicembre

Sci, domani al via la stagione in Val di Sole: numerose le novità in programma

LaPresse/Reuters

Grazie all’intensa perturbazione dei giorni scorsi, apriranno in anticipo gli impianti sciistici in Val di Sole

E’ già tempo di sci in Val di Sole, nel Trentino nord occidentale! Grazie all’intensa perturbazione dello scorso weekend, che ha portato 1 metro di neve sul ghiacciaio Presena, ad oltre 2500 metri di altitudine, gli impianti apriranno infatti venerdì 11 novembre.

Numerose saranno le novità che attenderanno gli appassionati della neve nella ski area che sovrasta il Passo Tonale. A quota 2.724 m, presso la stazione intermedia della telecabina Paradiso inaugurata l’inverno scorso, sta per essere ultimato il nuovo rifugio Capanna Presena,  che comprenderà anche 8 camere dotate di servizi. Un punto di ristoro verrà realizzato anche ai 3.000 m di quota dell’arrivo della telecabina Presena, dove il panorama è davvero speciale: Adamello, Pian di Neve, Lobbie, Mandrone e Presanella si offrono infatti allo sguardo. Da Passo Paradiso (2.585 m) a Passo Presena (3.000 m) si può viaggiare comodamente seduti nelle cabine da 8 posti di questo nuovissimo impianto che ha preso il posto della seggiovia Paradiso-Presena e delle due sciovie Presena destra e Presena sinistra. Il tempo di percorrenza del nuovo impianto è di 7’50”, ciò significa che si può ora arrivare in cima al ghiacciaio in 13 minuti partendo dal Passo Tonale ed in 27 minuti partendo da Pontedilegno (cabinovia Pontedilegno-Tonale, cabinovia Paradiso e telecabina Presena).

Il costo dello skipass per queste prime giornate di sci è di 32 euro e, dal 14 novembre, c’è una grande novità: la possibilità di acquistare online  lo skipass giornaliero a 25 euro, da utilizzare entro il 24 dicembre 2016. Con lo skipass, che dovrà essere acquistato almeno un giorno prima rispetto al giorno di utilizzo (quindi fino al 23 dicembre), i clienti del carosello Ponte di Legno-Tonale saranno omaggiati di copertura assicurativa.

La preparazione delle piste sul valico condiviso tra Trentino e Lombardia non riguarda però solamente i tracciati del ghiacciaio ai piedi della Presanella. Anche sulle piste del Tonale, di Ponte di Legno e di Temù i “cannoni” hanno infatti iniziato a sparare neve artificiale grazie alle temperature molto rigide degli ultimi giorni. Stesso discorso vale anche per le altre due stazioni sciistiche della Val di Sole, in cui fervono i lavori per l’ultimazione delle nuove piste e per la preparazione del manto nevoso, in vista dell’apertura prevista per i primi giorni di dicembre.  A Pejo, dove da lunedì scorso i cannoni sparaneve lavorano a pieno regime, è ormai alle ultime battute l’allestimento del nuovo impianto di risalita in località Saroden: una seggiovia a 4 posti con una lunghezza di circa 1 km e un dislivello di 300 metri che servirà le 2 piste Saroden e Beverina. Anche a Folgarida-Marilleva, collegate sci ai piedi con Madonna di Campiglio, intensi lavori per l’inizio della lunga stagione bianca, costellata da numerosi eventi: si parte dal 7 all’11 dicembre con SnowWeek:  5 giorni e 4 notti di party, sport e divertimento sulla neve dedicato ai giovani ed Universitari di tutta Italia.