Giovedi 8 Dicembre

Scherma-Cdm di sciabola maschile: Berrè e Curatoli sul podio a Dakar, vince il francese Anstett

LaPresse/Marco Alpozzi

Enrico Berrè e Luca Curatoli centrano rispettivamente il secondo e il terzo gradino del podio a Dakar, la coppa del mondo di sciabola comincia nel migliore dei modi per l’Italia

Italia grande protagonista della tappa d’esordio stagionale del circuito di Coppa del Mondo di sciabola maschile. Sulle pedane di Dakar, in Senegal, Enrico Berre’ e Luca Curatoli salgono rispettivamente sul secondo e sul terzo gradino del podio. Il primo, grazie al successo in semifinale per 15-12 contro il vice-campione olimpico di Rio 2016, lo statunitense Daryl Homer, e’ approdato in finale dove ha pero’ subito l’unica sconfitta di giornata ad opera del francese Vincent Anstett, che si e’ aggiudicato la gara per 15-11. Il transalpino si era imposto per 15-14 nella semifinale contro l’altro italiano, Luca Curatoli, dirottato quindi verso il terzo gradino del podio.

La strada di Enrico Berre’ verso la finale era iniziata con due derby azzurri. Il primo, nel turno dei 64, contro Massimiliano Murolo, vinto per 15-6, ed il secondo successivamente contro Alberto Pellegrini, concluso per 15-10 in favore dell’atleta laziale che, nel turno dei 16, ha poi avuto ragione del sudcoreano Junghwan Kim col punteggio di 15-9. Ai quarti e’ poi giunta la vittoria per 15-7 contro il francese Maxence Lambert. Luca Curatoli, testa di serie numero 12 del tabellone, aveva iniziato la giornata vinto il primo match di giornata contro il britannico Curtis Miller per 15-8, proseguendo poi coi successi contro il francese Laurence per 15-9 e per 15-14 contro lo statunitense Eli Dershwitz. Nell’assalto valido per la certezza del podio ha poi eliminato il tedesco Richard Huebers per 15-11. Rimane ai piedi del podio invece Lorenzo Romano.

Eccellente la prova dell’azzurro che, dopo aver ottenuto la qualificazione nel corso della prima giornata di gara, ha esordito superando lo statunitense Will Spear per 15-10 e, di seguito, avendo la meglio sull’iraniano Ali Pakdaman per 15-12 e, nel turno dei 16, sul sudcoreano Sanguk Oh ancora per 15-12. Ai quarti e’ poi giunta la sconfitta per 15-13 contro il francese Anstett. Si sono fermati nel turno dei 16 i percorsi di Luigi Samele, sconfitto 15-11 dal tedesco Richard Huebers, e del giovane Dario Cavaliere, superato col punteggio di 15-10 dallo statunitense Daryl Homer. Stop nel turno dei 32, oltre ad Alberto Pellegrini, anche per Leonardo Affede, sconfitto 15-9 dallo statunitense Dershwitz, e per Francesco Bonsanto, eliminato col punteggio di 15-10 dal sudcoreano Kim Junghwan.

Erano stati eliminati invece nel primo assalto di giornata Gabriele Foschini, superato 15-10 da Leonardo Affede, Massimiliano Murolo, sconfitto da Enrico Berre’, Luigi Miracco, eliminato per mano del compagno di Nazionale Luigi Samele per 15-5, e Giovanni Repetti fermato dal francese Barloy col punteggio di 15-9. Domani i riflettori senegalesi saranno orientati sulla prima prova a squadre della stagione internazionale. Il commissario tecnico, Giovanni Sirovich, schierera’ la squadra composta da Luca Curatoli, Enrico Berre’, Luigi Samele ed Alberto Pellegrini. (ITALPRESS)