Venerdi 9 Dicembre

Sassuolo, furia Di Francesco: “era meglio rimanere a casa. Ora zitti e pedalare”

LaPresse/Alfredo Falcone

Dopo la clamorosa rimonta subita nei minuti finali, l’allenatore del Sassuolo Di Francesco si sfoga nel post partita

LaPresse/Valerio Andreani

LaPresse/Valerio Andreani

Sassuolo, sfogo Di Francesco – “Cosa ho pensato al fischio finale? Che non era vero, che era meglio se rimanevo a casa”. Eusebio Di Francesco non si dà pace dopo che il suo Sassuolo si è fatto rimontare da 0-2 a 3-2 nei minuti finali dalla Samp. “Fare una partita quasi perfetta per 85 minuti e poi trovarsi 3-2 fa capire che è un’annata particolare, dove le cose non girano per niente – lo sfogo del tecnico neroverde – Avevamo la palla del 3-0, poi sul secondo gol Acerbi è scivolato e alla fine abbiamo perso su rigore, una sconfitta immeritata ma in questo momento, come ci giriamo, prendiamo schiaffi. Dobbiamo stare zitti e pedalare, dobbiamo capire che bisogna stare in partita fino alla fine, non si possono prendere tre gol in questo modo. Faccio pure fatica a prendermi delle responsabilita’ in questa situazione, e’ assurdo aver perso questa partita”.

LaPresse/Valerio Andreani

LaPresse/Valerio Andreani

Sassuolo, sfogo Di Francesco – Se è vero che nel Sassuolo ci sono tanti giovani, “c’è anche chi ha più esperienza e deve gestire meglio certe situazioni. Abbiamo pagato troppo alcuni errori, siamo stati ingenui negli ultimi minuti. La Samp è stata brava e fortunata ma non e’ facile digerire una sconfitta del genere, buttare via una vittoria così è veramente un peccato“. Di Francesco assicura di non avere alcuna paura, “altrimenti, sul 2-0, non avrei messo un attaccante per un altro attaccante. Ma i miei ragazzi devono chiudere le partite. Per 85 minuti si e’ visto un grande Sassuolo, dispiace per come avevamo preparato la gara ma e’ solo colpa nostra, ora dobbiamo farne tesoro visto che il campionato è ancora lungo”. Prosegue l’emergenza infortunati. “Per Bilbao non recupereremo nessuno, ma andremo lì per fare la partita e provare a prendere i tre punti, non sarà facile ma ci proveremo”. (ITALPRESS).