Lunedi 5 Dicembre

Nuoto – Mondiali vasca corta, Paltrinieri appoggia le scelte del ct: “ecco perchè le condivido”

LaPresse/Xinhua

Gregorio Paltrinieri tra obiettivi e sogni: il nuotatore azzurro appoggia le scelte del ct Butini in vista dei Mondiali di Windsor e sogna la 10km a Tokyo 2020

I mondiali di nuoto in vasca corta di Windsor si avvicinano sempre più. 11 gli italiani che voleranno in Canada per la rassegna iridata, tra questi non ci sarà Filippo Magnini.

LaPresse/Gian Mattia D'Alberto

LaPresse/Gian Mattia D’Alberto

Sono state tanto discusse le scelte del ct azzurro Butini, ma c’è anche chi le appoggia: “condivido le scelte per il Mondiale di Windsor. Alla fine è la prima competizione dopo un quadriennio in cui ci siamo impegnati tanto e sicuramente non è l’obiettivo principale della stagione, perchè la gara più importante saranno i Mondiali in vasca lunga di Budapest a luglio: per iniziare può andare bene una squadra che unisce un mix tra gli atleti di punta e qualche giovane alla prima esperienza, poi la prossima estate saremo in tanti“, ha dichiarato Gregorio Paltrinieri.

LaPresse/Gian Mattia D'Alberto

LaPresse/Gian Mattia D’Alberto

Io ho tanta voglia di ricominciare e buttarmi in acqua. Sembra passato poco tempo ma è già qualche mese che non faccio una gara seria. La preparazione è cominciata tardi, perchè dopo l’Olimpiade c’è stato un periodo in cui ho staccato completamente la spina e ora ho tanta voglia. Dotto vorrebbe coinvolgere me e Detti nella staffetta veloce? E’ una provocazione, non ci casco.

LaPresse/Gian Mattia D'Alberto

LaPresse/Gian Mattia D’Alberto

Chiaramente sarebbe divertente anche per me, non so da quanto tempo non faccio staffette. Ma è un Mondiale, dobbiamo onorare la nostra nazione nelle nostre gare, quindi credo che la staffetta salterà“, ha aggiunto l’oro olimpico nei 1500 sl che dopo i Mondiali di Windsor continuerà la sua preparazione focalizzata anche sulla 10 km di fondo, gara a cui vorrebbe partecipare Greg a Tokyo 2020: “per ora è un sogno. Devo provare a fare qualche dieci chilometri in mare, appena avrò tempo mi cimenterò su questo obiettivo e vedrò come andrà. Arrivare ai Giochi Olimpici di Tokyo con due gare sarebbe il top“, ha concluso.