Sabato 3 Dicembre

Nuoto: Gabriele Detti batte Paltrinieri al 43° Trofeo Nico Sapio

LaPresse/Gian Mattia D'Alberto

Fatiche, bracciate e divertimento: Gabriele Detti batte Paltrinieri nei 400 sl al 43° Trofeo Nico Sapio

Il 43° Trofeo Nico Sapio ha aperto la nuova stagione del nuoto azzurro; quella che ci accompagnerà fino ai campionati del mondo estivi a Budapest. Intanto il prossimo appuntamento iridato è fissato a dicembre a Windsor, in Canada, con i mondiali in vasca corta dal 6 all’11. Questo meeting internazionale, organizzato dalla Genova Nuoto in memoria del giornalista perito con gli azzurri nell’incidente aereo di Brema il 28 gennaio 1966, è il primo di una serie di test di preparazione e selezione. Numeri importanti lo caratterizzano: 1585 presenze gara e molti Paesi rappresentati, tra cui Stati Uniti, Francia, Ungheria e Germania. Teatro delle gare la piscina del Complesso Polisportivo Sciorba su 25 metri per 8 corsie.

LaPresse/Xinhua

LaPresse/Xinhua

La giornata di lunedì 31 ottobre è stata riservata alle categorie più giovani (esordienti e ragazzi) e ieri mattina si sono disputate le batterie junior e assoluti. Le finali di ieri pomeriggio si sono aperte con le prime serie dei 400 stile libero vinte da Luisa Trombetti (Fiamme Oro Roma/RN Torino) con 4’06″76 e dal campione europeo e bronzo olimpico Gabriele Detti (CS Esercito/SMGM Team Lombardia) con 3’42″82, seguito dal campione olimpico dei 1500 stile libero Gregorio Paltrinieri (Fiamme Oro Roma/Coopernuoto) con 3’44″32.

Doppia sfida nella rana maschile tra Fabio Scozzoli (CS Esercito/Imolanuoto) e Niccolò Martinenghi (NC Brebbia): Fabio vince i 50 con 26″40 ed è secondo nei 100 (58″55), Niccolò vince i 100 con 58″33 ed è secondo nei 50 (27″03). Piacciono i giovani: Alessandro Miressi (Fiamme Oro Roma) che vince i 100 stile libero in 49″11 (dopo aver nuotato 48″96 in batteria) e batte lo statunitense Pebley e il tedesco Kusch, Ilaria Cusinato (Team Veneto) che vince i 200 misti con 2’11″09, Martina Carraro (Azzurra 91) che ha vinto i 50 e 100 rana con 30″94 e 1’06″70 e altri ancora. (ITALPRESS).