Venerdi 9 Dicembre

Nuoto, Federica Pellegrini si racconta: “vi svelo tutti i dettagli del mio matrimonio”

Federica Pellegrini dopo l’insoddisfazione della medaglia di legno ottenuta alle Olimpiadi di Rio 2016 non vuole mollare il suo sport e posticipa il suo matrimonio, ma ci svela i dettagli del giorno del suo sì a Filippo Magnini

Federica Pellegrini si racconta – Prima di salire sull’altare Federica Pellegrini vuole conquistare qualche altra medaglia: “non voglio concludere la mia carriera con il ricordo della gara di Rio“, dice con tono sicuro a Grazia, il settimanale diretto da Silvia Grilli in edicola questa settimana. La nuotatrice italiana di ancora si emoziona ricordando l’adrenalina che l’ha accompagnata ai podi che l’hanno resa la nuotatrice azzurra più medagliata e il dispiacere per il rifiuto di Roma di candidarsi alle Olimpiadi del 2024. Tra dieci anni come si immagina? “Quasi 40enne! Ho sempre desiderato costruire una famiglia con Filippo, quindi diventare madre è un progetto per il nostro futuro. Non vorrei una famiglia perfetta, ma ci terrei che fossimo uniti da valori solidi di parenti ed emana un bel calore“.

LaPresse/Piero Cruciatti

LaPresse/Piero Cruciatti

Federica Pellegrini si racconta – Federica ammette al settimanale Mondadori di essere una di quelle fidanzate che ha ceduto alla tentazione di guardare nel cellulare del suo uomo, il collega Filippo Magnini: “io sono la più gelosa dei due, è un tratto del mio carattere“. E come immagina il suo matrimonio? “Visto che di solito ci vuole almeno un anno per orga­nizzarlo e prima ci sono un po’ di traguardi da raggiun­gere, direi che ci potrebbero volere altri cinque anni! L’abito sara’ rigorosamente bianco, ci saranno le rose perché mi piacciono e la cerimonia sara’ in chiesa“.

Federica Pellegrini si racconta – Al rumors che la vede per certo nel mondo della moda, Federica Pellegrini che ha posato per la cover di Grazia e per un esclusivo servizio moda del magazine – risponde cosi: “vorrei imparare le tecniche per disegnare i modelli. Magari creare un marchio di scarpe e dargli il mio nome“. Si è mai chiesta chi sarebbe oggi Federica Pellegrini se non fosse diventata un’icona del nuoto? “E’ difficile rispondere. Da piccola volevo fare l’ar­cheologa, poi ho scoperto la piscina. Mi considero una donna molto fortunata perché nella vita mi sono sentita spesso al posto giusto nel momento giusto, come se stessi seguendo una strada già segnata. E’ una sensazione bella e strana allo stesso tempo“.