Domenica 4 Dicembre

Neymar e il Barcellona ancora nei guai, rinviati a giudizio per frode fiscale

LaPresse/Reuters

A causa di alcune irregolarità del trasferimento di Neymar dal Santos al Barcellona, il giudice de la Mata ha rinviato a giudizio il calciatore, suo padre, Bartomeu e Laporta

Neymar e suo padre oltre al presidente del Barcellona Bartomeu e il suo predecessore Laporta dovranno rispondere in tribunale di frode fiscale ai danni del fondo Dis. Il giudice Josè de la Mata ha accolto la richiesta di rinviare tutti a giudizio dopo che il mese scorso la quarta sezione della “Audencia Nacional” di Madrid ha disposto la riapertura del caso sul trasferimento di Neymar al Barcellona.

Si tratta dell’inchiesta partita sulla base della denuncia del fondo brasiliano d’investimento Dis, all’epoca proprietario del 40% dei diritti del giocatore, che sosteneva di aver ricevuto una quota inferiore al dovuto sulla cessione dell’attaccante dal Santos ai blaugrana. Il giudice De la Mata lo scorso luglio aveva archiviato il caso ma è stato costretto a riaprirlo per ordine del magistrato Angela Murillo che ritiene che potrebbero esserci state delle irregolarità finanziarie nella cessione del giocatore. (ITALPRESS)