Sabato 10 Dicembre

NBA – “Sono arrivato fin qui grazie a Muhammad Ali”: LeBron James nel mito del pugile afroamericano

LeBron James ha esternato tutta la sua ammirazione per Muhammad Ali, fonte di ispirazione per l’ala piccola dei Cavs non solo nello sport ma anche nel sociale

LaPresse/REUTERS

LaPresse/REUTERS

LeBron James e Muhammad Ali, due icone dello sport americano legate dai grandi risultati sia a nel loro vita d’atleta sia nel sociale. LeBron James ha esternato a USA Today Sports tutta la sua stima per il grande pugile americano, vera e propria fonte di ispirazione per il cestista, ammirato in particolare per il lavoro svolto in difesa del popolo afroamericano.

LaPresse/PA

LaPresse/PA

Muhammad Ali è stato fondamentale nel mio percorso di formazione come atleta e come uomo – ha spiegato LeBron – Per me è il più grande di sempre, non tanto per quello che ha fatto nel ring, quanto per il suo valore come essere umano. Ha fatto tantissimo dal punto di vista sociale: è diventato portavoce delle minoranze e di noi persone di colore in particolare. Ali, come anche Bill Russell, Oscar Robertson e Lew Alcindor, ha dato forza alla voce di noi neri. Se gli afroamericani sono liberi di esprimersi, sportivamente parlando e non solo, il merito è anche e soprattutto di questi personaggi. Non si sono arresi, nonostante difficoltà immense e discriminazioni. Muhammed Ali è stato il pioniere di questo atteggiamento di sfida positiva e io non posso che essergli grato”.