Giovedi 8 Dicembre

NBA, Joel Embiid ironizza: “Trump nuovo presidente? Emigriamo tutti in… Africa!” [FOTO]

LaPresse/REUTERS

La stella dei Philadelphia 76ers non ha preso bene l’elezione di Donald Trump, ironizzando contro le idee xenofobe del nuovo presidente

LaPresse/EFE

LaPresse/EFE

Ieri notte Donald Trump ce l’ha fatta: il candidato Repubblicano ha clamorosamente battuto, nella volata finale alla Casa Bianca, la candidata Democratica Hillary Clinton favorita durante tutta la campagna elettorale. L’America ha scelto un Presidente dalle idee estreme, più volte criticato per aver perseguito un’ideologia xenofoba, razzista e sessista e molti personaggi famosi hanno espresso il loro dissenso verso il nuovo numero uno di Washington. Il tweet più divertente è stato sicuramente quello del camerunense Joel Embiid, centro dei Philadelphia 76ers che ha proposto di emigrare tutti in Africa. Successivamente il giocatore ha continuato ad ironizzare twittando: “bene, l’America sta facendo tanking! Tutto quello che possiamo fare è ‘Credere nel Processo“, che tradotto dallo slang NBA vuol dire più o meno accettare una stagione negativa (in questo caso un mandato), sperando che il futuro, con i ragazzi del domani (i giovani del draft in NBA), sia migliore.