Mercoledi 7 Dicembre

MotoGp, Jarvis e il rapporto Lorenzo-Rossi: “non cambierà, ecco perchè”

LaPresse/EFE

Lin Jarvis commenta il rapporto tra Jorge Lorenzo e Valentino Rossi sicuro che le cose non cambieranno nel prossimo anno

La stagione 2016 di MotoGp è terminata domenica scorsa con la gara di Valencia, vinta da Jorge Lorenzo, e con essa è terminata anche la convivenza nello stesso team tra il maiorchino e Valentino Rossi.

LaPresse/EFE

LaPresse/EFE

Il Dottore e Lorenzo non sono più infatti compagni di squadra: lo spagnolo ha infatti lasciato la Yamaha per passare in Ducati, con la quale martedì e mercoledì ha effettuato i primi due giorni di test. Una convivenza difficile quella tra questi due top riders e tutti, al team di Iwata, lo sanno bene.

LaPresse/Alessandro La Rocca

LaPresse/Alessandro La Rocca

Un rapporto di odio e amore, più odio che amore, di competitività e di continui battibecchi. Al termine della gara di Valencia però c’è stato un momento rilassato, bello, tra i due: “abbiamo festeggiato alla fine della giornata e abbiamo avuto una riunione al box. Jorge ha vinto la gara, abbiamo festeggiato questo, la sua partenza, la vittoria del campionato dei team, vinto grazie al contributo di entrambi. C’è stato un momento molto bello nel garage dove erano insieme, in modo spontaneo. Stavamo scattando una foto, si sono avvicinati, hanno parlato e scherzato insieme, si sono dati la mano“, ha raccontato Lin Jarvis a MCN.

Il prossimo anno però secondo il team principal Yamaha le cose non cambieranno: “non essendo compagni di squadra l’anno prossimo non miglioreranno il loro rapporto. Sono entrambi piloti molto competitivi, la loro storia rimane la stessa indipendentemente dal colore rosso o blu. Si rispettano l’un l’altro, ma il rispetto non significa amicizia”, ha concluso.