Domenica 4 Dicembre

MotoGp, Dall’Igna e l’esordio in Ducati di Lorenzo: “non ci sono solo cose positive”

Alessandro La Rocca/LaPresse

Gigi Dall’Igna soddisfatto ma non del tutto entusiasta dopo i due giorni di test IRTA a Valencia

Si è conclusa ieri la due giorni di test IRTA a Valencia. A dominare è stato un eccellente Maverick Vinales, davanti a tutti in entrambe le giornate, per la prima volta in sella alla Yamaha. Grande soddisfazione in Ducati per i primi due giorni in “rosso” di Jorge Lorenzo.

jorge lorenzo ducati1Soddisfatto, ma non troppo, della prima esperienza in Ducati di Lorenzo, il direttore generale di Ducati Corse: “sono sicuramente molto soddisfatto dei commenti che ha fatto e delle sensazioni che ha avuto sulla moto. Sicuramente non ci sono solo cose positive, ma anche qualche aspetto negativo sul quale lavorare per cercare di migliorare. La sua impressione generale sul nostro progetto è stata positiva“, ha dichiarato Gigi Dall’Igna al termine dei due giorni di test come riportato su Motorsport.com

LaPresse/EFE

LaPresse/EFE

Ieri abbiamo fatto un lavoro di avvicinamento utilizzando solamente la moto del 2016, invece oggi abbiamo fatto un lavoro un pochino diverso, perché anche con lui bisogna essere sicuri del materiale che dobbiamo ordinare per la prossima stagione. Dunque, abbiamo fatto una comparativa tra la GP16 e la moto che abbiamo intenzione di usare nel 2017. Ha fatto anche un po’ di verifiche su dell’altro materiale che pensiamo di utilizzare ed anche da questo punto di vista le sue sensazioni sono state positive“, ha aggiunto.

LaPresse/EFE

LaPresse/EFE

Diciamo che non sono particolarmente contento del tempo che abbiamo ottenuto con Jorge (1’30″744, ndr), anche se diciamo che se avessimo voluto fare il tempo forse avremmo dovuto lavorare in modo diverso, concentrandosi di più sul set-up per migliorare il suo feeling sulla moto che sulla selezione del materiale“, ha continuato Dall’Igna che poi si focalizza sul rapporto tra il maiorchino e Casey Stoner, testimonial e collaudatore Ducati: “la sintonia tra i due è sicuramente molto buona, ma devo dire che in generale la sintonia tra Stoner e la Ducati, compreso Dovizioso, è molto buona, e credo che questo ci aiuterà a velocizzare lo sviluppo della moto“.

vinales yamahaImpossibile poi non parlare dell’ottima prestazione di Vinales, alla sua prima volta in Yamaha: “voglio fare i complimenti a Vinales perché ha fatto due giorni di test estremamente positivi. Non so che tipo di lavoro abbia fatto, ma a giudicare dai tempi che ha fatto, ha fatto sicuramente un bel test. Iannone è stato sfortunato nella scivolata che ha fatto all’inizio, altrimenti avrebbe potuto fare meglio, ma anche lui comunque l’ho visto abbastanza bene“, ha concluso Dall’Igna.