Domenica 4 Dicembre

Moto, quattro riconoscimenti per la FMI al Tempodrom di Berlino per il FIM Gala

Serata di grazia per la Federazione Motociclistica Italiana al FIM Gala, cerimonia di premiazione dei Campioni del Mondo in scena a Berlino

Un altro fine settimana di successo per la Federazione Motociclistica Italiana. Questa volta non in pista o fuoristrada, ma durante il FIM Gala, la cerimonia di premiazione dei Campioni del Mondo organizzata dalla Federmoto internazionale.

Domenica sera al Tempodrom di Berlino, oltre ai premi ai piloti, la FIM ha assegnato quattro riconoscimenti. Tra questi, il FIM Road Safety Award consegnato alla Federazione Motociclistica Italiana per l’impegno profuso nella promozione della della Sicurezza e dell’Educazione Stradale.  Gli altri premi sono andati a Laia Sanz (FIM Fair Play Trophy), al circuito di Barcelona-Catalunya (FIM Environmental Award) e alla Campagna pubblicitaria statunitense AMA Get Woman Riding (FIM Woman in Motorcycling Award).

Grande la soddisfazione del presidente Paolo Sesti, che ha dichiarato: “Sono molto contento che la Federazione Internazionale abbia voluto premiare la FMI per il suo impegno nella sicurezza stradale. Da molti anni in Italia lavoriamo in questo settore a fianco delle istituzioni, del Ministero dei Trasporti e del Ministero dell’Istruzione per raggiungere il maggior numero possibile di studenti e di adulti e fornire un contributo che sia utile a stimolare il loro comportamento virtuoso sulla strada. Poter condividere questa esperienza a livello internazionale attraverso la FIM vuol dire avere la possibilità di migliorare continuamente la nostra attività”.

A ritirare il premio Francesca Marozza, Coordinatrice del Dipartimento Educazione Stradale della nostra Federazione, che ha sottolineato che “questo riconoscimento è dedicato all’impegno quotidiano di tutti i nostri Formatori che coniugano la passione per la moto ad una grande preparazione nel settore dell’educazione e della sicurezza stradale”.