Domenica 4 Dicembre

Mercato auto Europa: a ottobre -0,3%, segnali di una nuova crisi del settore ?

Il mercato dell’auto in Europa registra una battuta d’arresto che potrebbe prefigurare una nuova crisi del settore

Battuta d’arresto per il mercato europeo dell’auto, che chiude il mese di ottobre con segno negativo, a -0,3% sullo stesso periodo del 2015. Secondo Acea, l’Associazione dei costruttori europei, sono state infatti 1.140.742 le vetture immatricolate lo scorso mese nei Paesi Ue (+Efta), un dato che porta il complessivo dei primi dieci mesi 2016 oltre quota 12,7 milioni di auto vendute, in crescita del 6,9% rispetto all’intervallo gennaio-ottobre 2015.  A pesare sulla prestazione europea i cali tendenziali di Germania e Francia che registrano rispettivamente un -5,6% e un -4% rispetto ad ottobre 2015, mentre l’Italia registra un +9,7%.mercato auto

Per il presidente di Federauto, Filippo Pavan Bernacchi: “Francia e Germania fanno invertire la tendenza positiva nell’Ue, peraltro già rallentata negli ultimi mesi. Non è un bel segnale quello che viene da 2 tra i Paesi leader del Continente, così come fa scattare un piccolo allarme il risultato dell’Italia, che è sì il mercato che cresce di più, ma è anche quello che ha dimezzato la propria corsa rispetto al progressivo di quest’anno. Il mercato dell’auto – ancora oggi dopato grazie a chilometri zero e noleggi – rappresenta sempre di più il barometro delle aspettative degli italiani. Secondo Istat infatti a ottobre il clima di fiducia dei consumatori si conferma in calo e le aspettative sul futuro economico del Paese sono in discesa per il sesto mese consecutivo.