Domenica 4 Dicembre

Locatelli boom: “Milan, sono una scommessa vincente! Gol alla Juve? Di quel giorno penso ad altro…”

LaPresse/Spada

Locatelli torna a parlare a due giorni dal derby, il centrocampista del Milan affronta diversi argomenti: “ecco in cosa devo ancora migliorare. Obiettivo? Continuare così”

LaPresse/Spada

LaPresse/Spada

Milan, parla Locatelli – “Lui ha visto che ‘andavo’ in allenamento. Lo dico senza essere presuntuoso: la scommessa l’avrei fatta anch’io. E comunque la sua gestione è stata oculata. Prima mi ha fatto entrare un po’ di volte dalla panchina, poi l’infortunio di Montolivo ha accelerato il processo. Ma è stata una gradualità importante”, il lui a cui si riferisce Manuel Locatelli è Vincenzo Montella. Il centrocampista del Milan si racconta in una lunga intervista alla Gazzetta dello Sport a due giorni dal derby. “Montolivo? Non sono tipo da timori reverenziali. Riccardo è una guida, un esempio, uno dei miei modelli, come Pirlo”.

LaPresse/Spada

LaPresse/Spada

Milan, parla Locatelli – “All’inizio era tutto un sogno, ma ora che sto iniziando a realizzare quel che accade, so anche di aver commesso degli errori. Con la Juve, per esempio. Tutti hanno parlato del mio gol, ma ho perso qualche brutto pallone. Sono cose che mi vado a rivedere per capire dove ho sbagliato”, umiltà e voglia di migliorarsi, sì. Locatelli prosegue: “devo migliorare fisicamente e nella gestione della palla. In Primavera è più facile, in prima squadra è tutta un’altra cosa. Il mio obiettivo è dimostrare che in questo Milan ci posso stare. A volte capita che mi vada a rivedere i due gol perché ancora non ci credo. E mi vengono i brividi. Obiettivi? Personalmente, continuare così. Come squadra, tornare in Europa”.