Mercoledi 7 Dicembre

L’Inter, Pioli e quella triste ‘corona’

LaPresse/Alfredo Falcone

L’Inter manda via prima Mancini e poi De Boer: nuovo allenatore? Per non perdere le buone (cattive) abitudini nessun nome sarebbe meglio rispetto a quello di Pioli

LaPresse/ Marco Rosi

LaPresse/ Marco Rosi

Inter-Pioli, il Re degli esoneri – Tocca prendere il migliore, a questo punto. Occorre assumere “The King”, “Il Re”. Se le cose vanno così, in casa nerazzurra, tanto vale correre ai ripari nel modo giusto. Inutile contattare allenatori capaci e condottieri eroici, bisogna, semplicemente, prendere “il migliore” sulla piazza. E il migliore è Stefano Pioli. E di gran lunga. Se la moda nerazzurra impone per quest’anno lo stile “esonero”, ecco che la scelta di Pioli è, in assoluto, la più coerente con il percorso. Se di esonero si vivrà, in questa stagione, ecco arrivare “Il Re” degli esoneri. Se la carta dice 3 allenatori per arrivare a Novembre, quale mossa più azzeccata di coinvolgere nell’assurdo progetto interista un allenatore che pare detenere un record in fatto di esoneri? Se l’esonero è la parola chiave di quest’annata, ecco l’uomo giusto al posto giusto.

Sampdoria - LazioInter-Pioli, il Re degli esoneri -The King, il Re degli Esoneri, Stefano Pioli. Modena, Parma, Piacenza, Palermo, Bologna e Lazio nel suo palmares da esonerato. Cosa sarù mai? La dirigenza nerazzurra ha occhio. Mica è una dirigenza qualunque. La dirigenza nerazzurra opera sempre al massimo livello. Esonero? Ecco il migliore. In perfetta sintonia col drammatico momento, l’emiliano Pioli siederà sulla panca nerazzurra. Dato che è “Il Re” degli esoneri, vien da chiedersi una cosa: Mangerà il panettone?