Domenica 4 Dicembre

La Roma mette il turbo: Salah show, Bologna ko all’Olimpico. Racconto e pagelle

LaPresse/Alfredo Falcone

Un super Salah trascina la Roma nel posticipo della 12esima giornata contro il Bologna: giallorossi secondi alle spalle dalla Juventus

LaPresse/Alfredo Falcone

LaPresse/Alfredo Falcone

Roma-Bologna, il racconto – Nel segno di Salah. L’egiziano devasta la rattoppata difesa del Bologna con un tripletta che esalta Spalletti e deprime Donadoni, sempre piu’ in crisi e a rischio coinvolgimento nella lotta per non retrocedere. All’interno di un meccanismo che sembra fatto apposta per esaltarne le doti di velocità e imprevedibilità, l’egiziano – che saluterà i compagni a gennaio per la Coppa d’Africa – cala uno strepitoso tris che consente alla Roma di tornare al secondo posto (scavalcato il Milan) e restare in scia della Juventus, distante 4 lunghezze. E ora la sosta, che a Spalletti servirà per recuperare diversi infortunati, specie nel reparto arretrato, ridotto all’osso. Scatta fortissimo il Bologna, a un passo dal vantaggio gia’ dopo 78 secondi con Krejci, bravo ad anticipare Bruno Peres, meno a deviare in porta. La Roma con Dzeko sfiora il gol e lo trova al 13′, quando Perotti va via con facilita’ a Krafth e mette in mezzo per Salah, sinistro di prima intenzione che Masina trasforma in un tiro imparabile per Da Costa (Clicca qui per il VIDEO). Sfiora il raddoppio la Roma poco dopo, quando Perotti arriva in ritardo sul pallone di Salah. La Roma rischia di straripare ma Nainggolan non trova la porta sull’invito al bacio di Bruno Peres. Strootman sbaglia il retropassaggio e Szczesny travolge Sadiq ma riesce comunque a toccare il pallone evitando il peggio. Il Bologna è in partita e lo dimostrano le conclusioni di Sadiq e Dzemaili, tutto sommato comode per Szczesny. Prima dell’intervallo riecco la Roma: Salah per Perotti, destro che da’ l’illusione del gol.

LaPresse/Alfredo Falcone

LaPresse/Alfredo Falcone

Roma-Bologna, il racconto – Un sinistro di Masina bloccato da Szczesny apre la ripresa che vede, però, ancora la Roma vicinissima al raddoppio: Da Costa si oppone alla conclusione di Dzeko, quindi e’ abile in anticipo sul tirocross del bosniaco, difficilmente arginabile da Ferrari (preferito a Oikonomou per sostituire lo squalificato Gastaldello) ed Helander. Si rivede Destro, fischiatissimo dal suo ex pubblico: fuori un discreto Sadiq. Perotti sfonda ancora, Helander riesce a stoppare Salah sul piu’ bello. In campo aperto l’egiziano rischia di essere devastante: prima viene fermato dall’arbitro per un fallo piuttosto dubbio su Masina, quindi da Da Costa, abile a non farsi superare da un astuto tocco di punta. Nulla può il portiere rossoblu’ quando Strootman innesca Salah e col sinistro firma il 2-0. Cala il sipario al 71′, quando l’ex viola si trasforma in centravanti puro quando ribatte, a porta praticamente vuota, il sinistro di Dzeko respinto corto da Da Costa. Lo show della Roma non finisce qui (anche se serve una bella respinta di Szczesny su Pulgar) e Salah avrebbe altre due occasioni per il poker personale: in un caso è troppo altruista e cerca Perotti, nell’altro alza l’assist di Nainggolan. Poi esce tra gli applausi del pubblico, da mattatore assoluto. (ITALPRESS)

ROMA (4-2-3-1): Szczesny 6.5; Bruno Peres 5.5 (32’st Gerson 6), Fazio 6.5, Rudiger 6 (12’st Paredes 6), Juan Jesus 5.5; De Rossi 6, Strootman 6.5; Perotti 7, Nainggolan 6, Salah 8 (40’st El Shaarawy sv); Dzeko 7 In panchina: Alisson, Marchizza, Iturbe, Seck, Crisanto, De Sanctis, Allenatore: Spalletti 7

BOLOGNA (4-3-3): Da Costa 6; Krafth 4.5, Ferrari 5, Helander 5, Masina 4.5 (39’st Torosidis sv); Nagy 6, Viviani 6, Taider 6 (20’st Pulgar 6); Dzemaili 5.5, Sadiq 6.5 (5’st Destro 5.5), Krejci 6 In panchina: Gomis, Donsah, Di Francesco, Mbaye, Sarr, Rizzo, Oikonomou, Mounier, Floccari. Allenatore: Donadoni 5

ARBITRO: Giacomelli di Trieste 5.5 RETI: 13’pt, 17’st e 26’st Salah NOTE: serata fredda, terreno in discrete condizioni. Ammoniti: Paredes. Angoli: 6-2 per il Bologna. Recupero: 2′; 2′. (ITALPRESS). fsc/red