Venerdi 9 Dicembre

La prima rivoluzionaria Barbie Curvy: l’ispirazione viene da Ashley, la modella oversize più famosa al mondo

La Barbie rappresenta da sempre un modello fisico di tutte le donne del mondo, ecco a chi invece si è ispirata la prima Barbie curvy

La prima Barbie Curvy- Barbie è sempre stata un modello per tutte le donne del mondo. Questa bambola in fondo ha da sempre incarnato i canonici fisici a cui ognuna di noi aspira e che sembrano davvero molto simili a ciò che si avvicina alla perfezione. La realtà spesso non è questa, anzi. Le imperfezioni ci sono eccome in tutte noi. Non si è sempre così magre e non si è sempre così belle. Il confronto con il termine di paragone dunque non  esiste, ma forse è semplicemente la stessa perfezione a non esistere.

La prima Barbie Curvy – Ecco che perciò la Barbie assume per così dire nuove “forme”. Le curve della Barbie ispirata a Ashley Graham, la modella curvy più famosa del mondo, si fanno più sinuose e morbide proprio quelle dell’indossatrice. Ecco perciò che i canoni fisici e i termini di paragone donna-bambola perfetta cambiano e si omologano a ciò che è più giusto e normale. Così la modella curvy alla quale è ispirata la bambola più famosa del mondo ammette: “in questa bambola le persone vedono la celebrazione di alcuni aspetti del loro corpo come il sedere grande o la cellulite. Queste donne non hanno mai avuto un modello curvy al quale ispirarsi, un modello che non solo somigliasse loro ma che mostrasse anche quello che avrebbero affrontato”. La nascita della Barbie curvy perciò non può che essere un modello di riferimento nuovo e reale alla quale tutte le donne si possono ispirare. Sono 3 le Barbie che nasceranno con questa rivoluzione della Mattel, industria di distribuzione della bambola. I tre modelli sono perciò ‘Curvy’, ‘Petite’ e ‘Tall’.