Venerdi 9 Dicembre

“La mia Juventus come Jordan”, a tutto Allegri: “vi svelo come e quando è nata l’idea Higuain”

LaPresse/Daniele Badolato

Max Allegri lancia la sua Juventus verso il sesto Scudetto e poi svela come e quando è nata l’idea di portare in bianconero Gonzalo Higuain

LaPresse/Spada

LaPresse/Spada

Juventus, a tutto Allegri – Un primo posto in classifica e una ricorsa verso il sesto Scudetto consecutivo “quello della leggenda”, come lo ha più volte chiamato Massimiliano Allegri. “Questa, per noi, è un’annata in cui l’entusiasmo deve accompagnarci fino alla fine. Io vado in campo e devo avere dentro la testa scritto ‘6’. I tifosi stessi, quelli allo stadio, dovrebbero scoppiare dalla voglia di festeggiare questo scudetto che è da leggenda. E dovrebbero viversi ogni momento, ogni partita. Non è una cosa banale puntare a vincere sei scudetti di fila”, le parole rilasciate dall’allenatore della Juventus in un’intervista a Tuttosport.

LaPresse/Daniele Badolato

LaPresse/Daniele Badolato

Juventus, a tutto Allegri – Max Allegri scomoda poi un paragona importante: “il tifoso dovrebbe gioire di volta in volta, senza dare nulla per scontato. Perché noi, tutti insieme, possiamo diventare leggenda. Tipo i Bulls di Jordan, sì…”. L’allenatore della Juventus svela poi come e quando è nata l’idea Higuain: alla fine dello scorso campionato ci siamo confrontati con la società e ci siamo detti: ‘Il giocatore da prendere quest’anno per rinforzare la squadra è Higuain’. Gonzalo è uno che garantisce gol, è un attaccante di spessore. La società è stata brava: alla Juve sono abilissimi a programmare in anticipo”.