Mercoledi 7 Dicembre

Juventus, senti Sampaoli: “dimenticate Torino! Così il mio Siviglia può battere i bianconeri”

LaPresse/Fabio Ferrari

L’allenatore del Siviglia Sampaoli spaventa la Juventus: “con il nostro gioco possiamo battere i bianconeri”

LaPresse/Daniele Badolato

LaPresse/Daniele Badolato

Verso Siviglia-Juventus – Per staccare il biglietto per gli ottavi basterebbe anche un pari “ma noi affrontiamo ogni partita da protagonisti e giocare una gara del genere contro una squadra come la Juve cercando un punto sarebbe folle. E’ una delle squadre più forti d’Europa e dovremo cercare di imporre il nostro gioco e cercare di vincere“. Jorge Sampaoli promette per domani un Siviglia ben diverso da quello della gara d’andata, che allo Stadium badò soprattutto a non prenderle, rimediando un pari prezioso. “A Torino avevamo un’idea di gioco diversa, volevamo neutralizzare il potenziale offensivo della Juve e siamo stati capaci di farlo anche se non abbiamo attaccato – spiega l’ex ct del Cile – Domani dovremo avere un atteggiamento diverso, non possiamo permetterci di soffrire in casa nostra e dovremo imporre il nostro gioco, se lasciamo spazio alla Juve, possono farci male“.

LaPresse/Fabio Ferrari

LaPresse/Fabio Ferrari

Verso Siviglia-Juventus – Allegri dovrò fare a meno degli infortunati Higuain e Dybala “ma c’e’ Mandzukic pronto e potrebbero giocare a tre punte con Cuadrado e Alex Sandro. La Juve ha una rosa fra le migliori al mondo, le mancano due giocatori importanti ma ha altri che possono supplire a queste assenze. E’ anche una squadra capace di cambiare modulo adattandosi agli infortuni, magari utilizzeranno una difesa a tre piu’ flessibile con Alves ed Evra esterni di centrocampo. Qualsiasi modulo adotteranno, comunque, restano pericolosi nei contropiedi, sono molto rapidi, sono un avversario indiscutibilmente difficile e se non imponiamo il nostro gioco soffriremo. Secondo Allegri e’ piu’ decisiva per noi che per loro? E’ vero, se perdessimo ci troveremmo in una situazione complicata e invece vogliamo affrontare la trasferta di Lione con piu’ serenita’“. (ITALPRESS) –