Martedi 6 Dicembre

Il Torino affronta il Crotone, Mihajlovic avverte: “voglio una squadra rabbiosa”

LaPresse/Spada

Trasferta a Crotone per il Torino in questo turno di serie A, Mihajlovic non si fida dei calabresi

Guardi la classifica e pensi che il Torino abbia un turno sulla carta favorevole. Sono quattordici, in 12 giornate, i punti di distacco tra i granata e il fanalino di coda Crotone, ma Sinisa Mihajlovic conosce bene il campionato italiano, ancora meglio il calcio e sa che le partite che nascondono le maggiori insidie sono proprie queste. Ecco perchè, nella conferenza stampa di oggi, ha messo tutti in guardia.

LaPresse/Marco Bucco

LaPresse/Marco Bucco

Sarà una partita difficile che noi dovremo assolutamente vincere, servirà un Toro rabbioso come contro il Cagliari – spiega il tecnico serbo – non dovremo sbagliare approccio e atteggiamento. Non esistono gare vinte in partenza. Non bisogna guardare la classifica, è una squadra che ci impegnerà e che ha perso alcune partite contro le grandi solo nei minuti finali. Se faremo una prestazione all’altezza potremo vincerla, altrimenti diventerà tutto più difficile. Se si guardassero i risultati dei primi tempi il Toro sarebbe primo, ma il Crotone quinto: quindi anche loro sono una squadra che parte forte. Non esistono turni favorevoli, ma solo risultati favorevoli. Occorre rispettare tutti e affrontare ogni partita con il giusto atteggiamento dando sempre il massimo“.

LaPresse/ Fabio Ferrari

LaPresse/ Fabio Ferrari

Argomentazioni chiare e condivisibili, necessarie per evitare di cadere nella trappola e di tornare a casa a mani vuote. Mihajlovic, comunque, è ottimista. “Queste due settimane di lavoro sono state positive. Con chi è rimasto a Torino abbiamo lavorato molto bene e poi quando sono tornati tutti abbiamo preparato al meglio la trasferta di domenica. In settimana – prosegue il tecnico serbo – ho fatto vedere ai ragazzi un’analisi delle nostre ultime 5-6 partite, dove abbiamo migliorato nella gestione della palla. Penso che siamo migliorati partita dopo partita e stiamo facendo passi avanti da quel punto di vista“. (ITALPRESS)