Domenica 11 Dicembre

Honda shock: “io come Kakà e Balotelli: ecco cosa non ha funzionato al Milan”

LaPresse/Spada

Keisuke Honda punta il dito contro il Milan e svela di essere stato ad un passo dal lasciare il club rossonero: ecco le parole del giapponese

LaPresse/Spada

LaPresse/Spada

Honda-Milan, le verità del giapponese – Poche parole, quanto basta per esternare tutto il suo malessere. Keisuke Honda punta il dito contro il Milan e, di fatto, preannuncia di essere fuori da ogni progetto tattico di Vincenzo Montella: ci sono state delle motivazioni che non mi hanno permesso di giocare con continuità al Milan in questi due anni e mezzo e le accetto. Purtroppo, personalmente non sono riuscito ad ottenere risultati positivi. Ci sono stati anche altri giocatori importanti che non sono riusciti ad imporsi: penso a Torres, Kakà nella sua seconda esperienza, Balotelli ed El Shaarawy”, le parole dichiarate a Japan NT.

LaPresse/Spada

LaPresse/Spada

Honda-Milan, le verità del giapponese – Il numero dieci del Milan svela poi di essere stato ad un passo dal lasciare il club rossonero: “durante la mia carriera ho lavorato sodo e sono in grado di decidere per il mio futuro. C’è stata l’opportunità di lasciare il Milan, sfumata perché non è arrivata l’offerta adeguata. Non sto morendo dalla voglia di lasciare il club, quindi non c’è alcun equivoco”. La storia tra Honda e il Milan sembra proprio essere arrivata all’atto conclusivo.