Venerdi 2 Dicembre

Golf-Nedbank Challenge: Paratore 14° dopo il primo giro, un trio in testa al gruppo

Dopo il primo giro del Nedbank Golf Challenge, Renato Paratore chiude 14° mentre Manassero si ferma 13 posizioni più indietro

Renato Paratore, 14° con 71 (-1) colpi, e Matteo Manassero, 27° con 73 (+1), dopo il giro iniziale del  Nedbank Golf Challenge, penultimo torneo stagionale dell’European Tour che dovrà esprimere i primi 60 classificati nell’ordine di merito ammessi a partecipare al DP World Tour Championship (17-20 novembre) a Dubai. il gran finale in cui tra montepremi ($ 8.000.000) e bonus ($ 5.000.000) saranno in ballo 13 milioni di dollari.

Sul percorso del Gary Player CC (par 72), a Sun City in Sudafrica, sono in vetta con 68 (-4) il cileno Felipe Aguilar, l’inglese Ross Fisher e il coreano Jeunghun Wang. Subito dietro, con 69 (-3) il francese Victor Dubuisson, lo scozzese Richie Ramsay, i sudafricani Jaco Van Zyl e George Coetzee, l’inglese Chris Wood e gli svedesi Alex Noren ed Henrik Stenson. Quest’ultimo, leader della money list, se vincesse il torneo si assicurerebbe anche la Race to Dubai qualora Danny Willett, 47° con 75 (+3), non terminasse tra i primi 20, togliendo un bel po’ di suspense all’atto conclusivo.

A metà graduatoria il sudafricano Louis Oosthuizen, 21° con 72 (par), il suo connazionale Charl Schwartzel  e il thailandese Kiradech Aphibarnrat, 32.i con 74 (+2), e molti problemi per l’irlandese Padraig Harrington, il belga Thomas Pieters, il thailandese Thongchai Jaidee e per lo spagnolo Rafael Cabrera Bello, 55.i, con 76 (+4). Autentico flop del tedesco Martin Kaymer, 72° e ultimo con 81 (+9).

Felipe Aguilar, Jeunghun Wang e Ross Fisher hanno tenuto la stessa andatura con cinque birdie e un bogey. Renato Paratore, che deve difendere e possibilmente migliorare il 60° posto nell’ordine di merito per andare a Dubai, ha iniziato male con due bogey in quattro buche, ma ha cambiato marcia ed è sceso sotto par con quattro birdie e un bogey. Matteo Manassero, che ha l’obiettivo di entrare tra i 60 (attualmente 68°), è partito forte con due birdie in sei buche, poi sono arrivati tre bogey nel resto del tracciato. Il montepremi è di sette milioni di dollari (circa 6.360.000 euro) con prima moneta di 1.166.660 dollari (euro 1.048.523).