Giovedi 8 Dicembre

Giusy Versace scende in campo contro la violenza sulle donne

Giusy Versace scende in campo a Jo Squillo per promuovere il docu- film “Wall of Dolls” che verrà proiettato oggi a Milano, ore 18:45 presso lo spazio Oberdan

wall of dollsNella settimana dedicata alla lotta contro la violenza sulle donne, anche Giusy Versace scende in campo a fianco dell’amica Jo Squillo per promuovere il docu-film “Wall of Dolls”, un documentario di 40 minuti che verrà proiettato domani a Milano alle 18:45 nella sala Alda Merini dello Spazio Oberdan di Viale Vittorio Veneto 2. L’appuntamento é aperto a tutti. Sempre domani il docu-film verrà proiettato per gli studenti a Roma, nella sala Tirreno della Regione Lazio. Wall of Dolls é stato presentato in anteprima anche al Festival del Cinema di Roma dello scorso fine ottobre, riscuotendo grande successo.

L’idea di questo docu-film nasce proprio dal ‘Muro di Bambole’ che è stato allestito in via De Amicis a Milano: un’installazione artistica realizzata da stilisti, artisti e associazioni che da 3 anni è divenuta simbolo contro i femminicidi e la violenza sulle donne. Un progetto che in questi anni ha saputo crescere al punto che lo scorso anno, durante Expo, è stato meta di milioni di persone e che da quest’anno è diventato dapprima un documentario e poi un progetto itinerante; tanto che anche Genova, Bologna e Cortina d’Ampezzo si sono organizzate per replicarlo.

“Wall of Dolls” è un documentario di denuncia a supporto delle vittime della violenza sulle donne, ideato per sensibilizzare le istituzioni alla creazione di nuove case rifugio per chi ha bisogno di protezione, dei centri antiviolenza, del codice rosa nei pronto soccorso e per la promozione di corsi educativi nelle scuole.

Testimonial e protagoniste di Wall of Dolls, in quanto sopravvissute alla violenza, Lucia Annibali, Laura Roverie e Valentina Pitzalis. Numerosi illustri personaggi come Maria Grazia Cucinotta, Giusy Ferreri, Vivienne Westwood e ovviamente Giusy Versace, hanno voluto supportare l’iniziativa portando ognuno la propria bambola. Quella di Giusy é esposta a Milano all’interno del museo, allestito a fianco del ”muro” di via De Amicis.

Wall of Dolls è un muro che unisce e non divide – commenta la Versace – un simbolo di unione e aggregazione contro il femminicidio, una piaga della nostra società, ed io sono molto orgogliosa di esserne testimonial e portavoce. A breve inoltre, grazie al sostegno della Regione Lombardia, proietteremo il docu-film anche nelle principali scuole delle province lombarde perché solo così “wall of dolls” può moltiplicare il suo messaggio”.