Sabato 3 Dicembre

F1, Verstappen convinto: “geloso delle Mercedes? Perchè dovrei, sono alla Red Bull…”

LaPresse/Photo4

Alla vigilia del week-end di Abu Dhabi, Max Verstappen svela di non essere geloso della velocità delle Mercedes

La spettacolare prestazione fornita in Brasile è già alle spalle, per Max Verstappen adesso è tempo di concentrarsi sul Gp di Abu Dhabi, ultima fatica di questo entusiasmante 2016 che gli ha regalato emozioni su emozioni.

LaPresse/Photo4

LaPresse/Photo4

L’obiettivo del driver olandese è quello di chiudere al meglio questa stagione, condita dalla vittoria di Barcellona alla sua prima apparizione in Red Bull e da altri podi che gli hanno acceso su di lui le luci della ribalta. Alla vigilia del week-end asiatico, Verstappen è tornato a parlare del Gp del Brasile: “la gara me la sono riguardata. Ma il divertimento non è stato quello di rivedermi in televisione, ma essere in macchina due domeniche fa. Ho fatto dei bei sorpassi, ma non sta a me decidere se ce ne sia stato uno migliore di altri, e non credo che sia poi una cosa importate. Per noi l’obiettivo è la terza posizione – le parole di Max riportate da Motorsport.comse non succede nulla alle Mercedes è difficile pensare che si possa andare oltre. Sono semplicemente troppo forti in questo momento, ma non sappiamo cosa accadrà tra i due la davanti.

LaPresse/Photo4

LaPresse/Photo4

Geloso? No. Sicuramente ad un certo punto della carriera si vuole essere al volante della macchina migliore, ma sono convinto che la Red Bull stia lavorando molto bene. E poi siamo la seconda squadra, non è così male. La mia miglior gara quella in Brasile? No, credo che quella resti quella di Barcellona, perché alla fine si è conclusa con una vittoria. In Brasile è stata buona sul fronte dei sorpassi, ma il momento più speciale resta il Gran Premio di Spagna“.