Martedi 6 Dicembre

F1, scintille Hulkenberg-Raikkonen: il tedesco non le manda a dire a Kimi

LaPresse/Photo4

Nico Hulkenberg si è scagliato contro Raikkonen per la manovra eseguita a pochi giri dalla conclusione che avrebbe potuto mettere fuori gioco entrambi

Sono passati ormai tre giorni dal Gp del Messico, terz’ultimo appuntamento del Mondiale di Formula 1 che attende ancora di conoscere il proprio campione. Emozioni e spettacolo non sono mancate sul tracciato messicano, dove duelli e colpi proibiti hanno caratterizzato soprattutto le fasi finali di gara.

LaPresse/EFE

LaPresse/EFE

Oltre alla bagarre tra Verstappen-Vettel-Ricciardo, anche l’altro ferrarista Raikkonen è stato coinvolto in un ‘incontro’ ravvicinato con Hulkenberg, il quale non le ha mandate a dire al collega finlandese.”Avrebbe potuto esserci un incidente, nel quale io gli sarei potuto andare addosso ed entrambi saremmo incappati in danni ingenti” ha detto Hulkenberg. “Ovviamente io mi stavo difendendo, frenando all’interno, quindi sulla parte più sporca del tracciato, con pneumatici ormai finiti, quindi assolutamente al limite. Lui è arrivato all’esterno con pneumatici freschi e poi ha iniziato a stringere. A quel punto mi sono chiesto: ‘Amico, dove pensi che io debba andare?’

LaPresse/Photo4

LaPresse/Photo4

Non potevo semplicemente sparire. Avrebbe potuto sicuramente darmi più spazio. Ed è stato frustrante essere bloccato in quel modo. E’ stato un peccato quello che Kimi ha fatto alla fine, ma ero su gomme molto usurate, quindi lui aveva un vantaggio di pneumatici e di macchina. Ho cercato di aggrapparmi alla posizione, ma non avevo chance“.