Lunedi 5 Dicembre

F1, Ricciardo sincero: “il modo peggiore di finire la stagione”

LaPresse/Photo4

Daniel Ricciardo soddisfatto per la stagione 2016 di F1 ma deluso dal quinto posto nella gara di oggi ad Abu Dhabi

Un epilogo alquanto preventivabile, una vittoria sudata ma al tempo stesso meritata, Nico Rosberg è il nuovo campione del mondo grazie al secondo posto conquistato nel Gp di Abu Dhabi dietro il compagno di squadra Lewis Hamilton. Una gara condotta dall’inizio alla fine dal britannico della Mercedes, capace di gestire senza patemi un Rosberg deciso ad accontentarsi della piazza d’onore. Sul podio sale anche Sebastian Vettel, capace di una super rimonta nel finale condita da due sorpassi davvero pazzeschi su Ricciardo e Verstappen, costretti a cedere allo strapotere del tedesco.

LaPresse/Photo4

LaPresse/Photo4

Soddisfatto della stagione l’australiano della Red Bull anche se il suo quinto di oggi non lo rende contento e fiero di sè: “il modo peggiore per finire la stagione. Credo che le super soft andassero molto bene anche se in partenza non mi hanno agevolato ed ho finito per perdere una posizione, ma all’inizio siamo riusciti a creare un piccolo margine sugli inseguitori, specie se consideriamo i problemi che hanno avuto le Ferrari con le ultra soft. Ho visto Seb faticare alle mie spalle ed anche Kimi che mi precedeva si è trovato presto in difficoltà“, ha raccontato Ricciardo al termine della gara come riportato da Motorsport.com.

LaPresse/Photo4

LaPresse/Photo4

Kimi è andato ai pit ed io ho potuto allungare il mio stint. Le super soft hanno funzionato molto bene sulla vettura di Max. Se ci fossimo trovati davanti alle Ferrari avrebbe avuto senso provare una strategia diversa, ma alla fine quella che abbiamo scelto non ha funzionato e nel finale ho faticato parecchio alle loro spalle. Ho provato a superarli alcune volte ma ho rovinato le gomme“, ha aggiunto il re dello shoey.

LaPresse/Photo4

LaPresse/Photo4

Daniel ammette poi però di essere contento dell’intera stagione e spera di poter migliorare ancora di più il prossimo anno: “guardando all’intera stagione sono molto contento di aver concluso in terza posizione nel campionato. Ci sono stati degli alti e bassi, ma abbiamo conquistato molti podi. In definitiva mi posso ritenere molto soddisfatto del risultato finale anche se non sono riuscito ad eguagliare il numero di vittorie del 2014, ma è stato un anno positivo. Spero che il prossimo anno potremo essere in grado di lottare per il titolo iridato. Avevo la stessa speranza nel 2015 dopo la positiva stagione d’esordio in Red Bull. Certamente se nei primi test a febbraio avremo una vettura veloce potete scommettere che sarò uno dei contendenti per la vittoria finale“.