Martedi 6 Dicembre

F1, polemica Ferrari-Red Bull: Maurizio Arrivabene passa al contrattacco

LaPresse/Photo4

Dopo la richiesta di penalizzare Vettel avanzata da Horner e Marko, Arrivabene ha risposto per le rime ai colleghi della Red Bull

Si è chiusa con un’archiviazione la vicenda Vettel, graziato dalla Fia dopo aver rivolto gravi insulti al direttore di gara Charlie Whiting nelle concitate fasi finali del Gp del Messico.

LaPresse/Photo4

LaPresse/Photo4

Una decisione poco gradita da parte della Red Bull che, nelle ore precedenti alla sentenza, aveva espresso tramite Horner e Marko l’auspicio a vedere Vettel penalizzato. Tutto ciò non è poi accaduto, così Maurizio Arrivabene ha preso la palla al balzo per rispondere ai colleghi del team austriaco: “penso che ognuno debba pensare ai propri problemi – riporta Autosport – accusare gli altri non è corretto. Non prendo lezioni di educazione da Helmut Marko o da chiunque altro. Abbiamo parlato insieme, io e Sebastian, e non devo dire in pubblico quello che faccio col pilota. Lui si è scusato e sono sicuro che non accadrà di nuovo”.