Domenica 4 Dicembre

F1, Paddy Lowe non si sbilancia: “Hamilton scorretto? Non possiamo sapere qual era il suo vero ritmo”

LaPresse/Photo4

Le sensazioni di Paddy Lowe dopo la gara di Abu Dhabi: il direttore tecnico Mercedes non si sbilancia sul comportamento di Hamilton ritenuto da molti antisportivo

Grandi emozioni ieri ad Abu Dhabi. Nico Rosberg ha finalmente messo le mani sul titolo Mondiale. Il tedesco della Mercedes si è piazzato al secondo posto alle spalle del suo compagno di squadra Lewis Hamilton, col quale non sono di certo mancate le polemiche. La festa è tutta per Nico e nessuno però vuole rovinargliela.

LaPresse/Photo4

LaPresse/Photo4

In un certo senso questo è ciò che rende eccitante la F1. Siamo fatti in modo che certi conflitti diventino inevitabili fra quello che desidera una squadra e quello che invece vogliono i singoli piloti“, ha spiegato Paddy Lowe al termine della gara di Abu Dhabi come riportato da Formulapassion.

Sono due ragazzi che corrono per il team ma alla fine ognuno di loro vuole vincere. Il nostro obiettivo principale era però quello di cogliere il successo in gara e di conseguenza non ci è piaciuto molto vedere una macchina rossa avvicinarsi anche se con un ritmo di gran lunga superiore al nostro“, ha aggiunto il direttore tecnico della Mercedes.

LaPresse

LaPresse

Lowe non si vuole poi sbilanciare sul comportamento di Hamilton in gara, che per molti è stato antisportivo: “non voglio fare commenti su questo argomento, perchè non eravamo noi a guidare la macchina. Non puoi sapere qual è il vero ritmo di una vettura se non sei tu a guidarla. Questo aspetto presenta molte sfide. Alla fine sono Nico e Lewis a farlo in pista. E’ stato bello vedere Sebastian recuperare, con quella che è sembrata essere una buona strategia da parte della Ferrari. Inoltre farlo riuscendo a stare davanti alle due Red Bull è stato un po’ inaspettato. Negli ultimi due giri ci siamo mangiati le unghie sul muretto“, ha concluso.