Martedi 6 Dicembre

F1, la sincerità di Vettel: “avrei potuto rovinare la gara e il Mondiale con una manovra stupida”

LaPresse/PA

Sebastian Vettel svela con sincerità il suo comportamento in pista domenica ad Abu Dhabi

La stagione 2016 di F1 è terminata tra emozioni, delusioni e polemiche. Ad aggiudicarsi la gara di Abu Dhabi è stato Lewis Hamilton ma a mettere le mani sul trofeo Mondiale è stato Nico Rosberg, che conquista così il suo primo Mondiale.

LaPresse/Photo4

LaPresse/Photo4

La gara di Abu Dhabi ha fatto nascere diverse polemiche a causa del comportamento di Hamilton sul finale, per molti ritenuto scorretto e antisportivo. Il britannico della Mercedes ha infatti abbassato il ritmo della sua corsa in modo da rallentare il suo compagno di squadra e fare in modo che i rivali come Vettel e Verstappen si potessero avvicinare a lui e magari superarlo.

LaPresse/PA

LaPresse/PA

A qualche giorno dall’ultima gara dell’anno, Sebastian Vettel ha raccontato con sincerità quanto accaduto in pista: “Nico era troppe veloce per me sul rettilineo. Curva 11 sarebbe stata la più invitante per il sorpasso, ma Nico si è difeso bene. Nico era così vicino a Lewis che non ho potuto prendere tutti i rischi, perchè avrei potuto rovinare la gara e il Mondiale di entrambi con una manovra stupida“, ha spiegato il tedesco della “rossa” ad Auto Motor und Sport.

LaPresse/Photo4

LaPresse/Photo4

Non avrei voluto essere nei panni di Nico, tutti sapevano che Lewis avrebbe fatto da tappo. Era lento come un autobus e voleva ricompattare il compagno di squadra con tutti gli altri. Io volevo vincere la gara per la Ferrari, ma sapevo anche che le Mercedes lottavano per il titolo“, ha aggiunto il ferrarista.