Domenica 4 Dicembre

F1: la Malesia dice addio alle quattro ruote, farà lo stesso Singapore?

LaPresse/Photo4

La Malesia e Singapore verso l’addio alla F1: la Malesia ha già deciso, cosa farà invece Singapore?

La stagione 2016 di F1 sta per terminare. Domenica ad Abu Dhabi si terrà infatti l’ultima, appassionante e decisiva gara che decreterà chi tra Rosberg e Hamilton sarà il vincitore del Mondiale.

Il tedesco della Mercedes ha 12 punti di vantaggio sul suo compagno di squadra che però non molla e tenterà fino alla fine di mettere le mani sul titolo mondiale.

Intanto però c’è chi pensa anche al futuro: Nazri Abdul Aziz, Ministro del turismo della cultura del Governo malese ha infatti annunciato che al termine del contratto, che scade nel 2018, la Malesia dirà addio alla F1. Troppo alti i costi e, soprattutto, sempre minore l’affluenza dei tifosi.

L’accordo con la Formula 1 va dal 2016 al 2018. Una volta terminato, non ci sarà più la Formula 1.L’affluenza della gente al Gran Premio di Formula 1 è in netta diminuzione. Stiamo spendendo 97 milioni di dollari l’anno. Il costo per ospitare il Gran Premio di Formula 1 è aumentato di 10 volte rispetto alla prima volta (avvenuta nel 1999, ndr)“, ha dichiarato il ministro malese.

La stessa sorte potrebbe toccare anche a Singapore: “Singapore è diventato ora molto più di un aeroporto. Ora credono di aver raggiunto il loro obiettivo e non vogliono un Gran Premio“, ha spiegato Bernie Ecclestone come riportato da La Gazzetta dello Sport.