Sabato 3 Dicembre

F1 – Da Hamilton a Vettel, Verstappen è una furia: parole durissime dell’olandese

LaPresse/Photo4

Max Verstappen non riesce a digerire la penalità subita in Messico e, a distanza di cinque giorni, è tornato sulla vicenda

Il Gp del Messico ha regalato sorprese e colpi di scena, concentrati tutti nel finale di gara dove la bagarre tra Verstappen, Vettel e Ricciardo ha tenuto col fiato sospesto tifosi e addetti ai lavori.

LaPresse/Photo4

LaPresse/Photo4

Le scorrettezze di Max, le urla di Seb e la frustrazione di Daniel (poi trasformatasi in gioia) hanno caratterizzato il dopo gara e le settimane a seguire, alimentando infinite polemiche su quello che è diventato il Gp più chiacchierato dell’anno. Sulla vicenda è tornato a parlare Verstappen, auspicando un repentino cambio del regolamento: “queste regole complicano lo sport, e parlo per gli spettatori e per chi deve prendere decisioni nel corso delle gare” le parole dell’olandese riportate da Motorsport.com. “Questo è stato evidente nel corso del Gran Premo del Messico. Hamilton ha tagliato la prima curva e non è stato penalizzato. Questo va bene, ma io ho fatto la medesima cosa nella lotta con Sebastian Vettel e ho ricevuto 5″ di penalità e ho perso il terzo posto. Questa è una situazione ridicola.

LaPresse/Photo4

LaPresse/Photo4

Lewis ed io abbiamo sbagliato il punto di frenata esattamente alla stessa curva. Anche io, esattamente come lui, non ho tratto alcun vantaggio da quella manovra, perché sono entrato per primo in curva e, dopo l’errore, sono uscito per primo. Io sono stato punito, Lewis no. Ci sono due pesi e due misure. La stagione attuale sta per finire, mancano appena due gare, allora sarebbe un’ottima cosa utilizzare l’inverno per valutare bene regole e regolamenti per trovare maggior chiarezza nelle decisioni a partire dal prossimo anno. Le regole sono necessarie e io le rispetto sempre, ma è giusto che siano applicate allo stesso modo per tutti e non nel modo attuale“.

LaPresse/Photo4

LaPresse/Photo4

Sulla penalità nei confronti di Vettel, poi, Verstappen non ha avuto dubbi: “a quanto pare si aspettava che io gli dessi la posizione, ma non avevo intenzione di farlo. Io non faccio regali. Nella sua frustrazione, Sebastian ha chiuso la porta a Daniel facendo esattamente quello che oggi è vietato da quella che si chiama ‘norma Verstappen’. E’ giusto che Sebastian sia stato punito per le sue azioni al termine della gara. Ma ciò che è strano è che è stato punito solo molto più tardi del podio. In questo modo, Daniel non ha potuto goderselo“.