Domenica 4 Dicembre

F1, Alonso a gamba tesa sulla Ferrari: che schiaffo dello spagnolo

LaPresse/Photo4

Ancora scintille sull’asse Alonso-Ferrari, ecco l’ultima stoccata dello spagnolo al team di Maranello

Un rapporto finito male difficile ancora da digerire, un passato che ritorna e polemiche che non accennano a scomparire. E’ questa la situazione che vivono Fernando Alonso e la Ferrari, un amore trasformatosi in odio da quando, ormai dalla fine del 2014, lo spagnolo ha lasciato Maranello senza essere riuscito a centrare il titolo.

LaPresse/Photo4

LaPresse/Photo4

A distanza di due stagioni, però, il driver di Oviedo non smette di pungere la scuderia italiana, battendo sulla mancanza di risultati di Vettel e Raikkonen: “auguro sempre il meglio alla Ferrari. Siamo andati vicini per due anni all’essere campioni fino all’ultima gara e abbiamo ottenuto tre secondi posti, risultati che oggi non possono nemmeno sognare, perché sono quarto e quinto quest’anno sottolinea Alonso a Motorsport. “E’ stata una bella avventura, ma doveva finire perché sapevo che la Ferrari nel 2015 e nel 2016 non avrebbe vinto, quindi la scelta di cambiare casacca si è rivelata giusta, ormai stanco di essere l’eterno secondo. Entrare in un progetto come la McLaren è stata una sfida che mi serviva e che mi fa molto felice, se non pensavo di poter diventare campione non sarei qui. Ci vuole tempo, ma è normale dopo che per 20 anni la Honda è stata fuori dalla F1. Siamo sulla strada giusta”.