Sabato 10 Dicembre

Epic Ski Tour: Tamara Lunger entra nella storia dello sci alpino, ecco perchè

Ph. Newspower.it.

Tamara Lunger è entrata nella storia dello sci alpino perchè è la prima donna a scalare un 8000 in una prima salita invernale

Ph Newspower.it.

Ph Newspower.it.

Ciò che si prospetta all’orizzonte sarà indimenticabile, una prima edizione come nessun’altra nel panorama sci alpinistico nazionale, “La Sportiva Epic Ski Tour” è pronto a regalare un trittico di eventi “da urlo” per gli appassionati scalatori dei cieli fiemmesi e fassani, dal 12 al 15 gennaio fra gli spettacolari scenari dolomitici del Trentino. A partecipare a questo prestigioso primo appuntamento ci sarà anche Tamara Lunger, campionessa dal mirabolante curriculum: sci alpinista, alpinista ed esploratrice, l’atleta donna più giovane a raggiungere la vetta del Lhotse, quarto rilievo montuoso più elevato della Terra, capace inoltre di scalare il K2 e di fermarsi a soli 70 metri dalla vetta del Nanga Pàrbat, nel corso di una recente spedizione che la vedeva affrontare la prima ascensione invernale della cima pakistana della storia, assieme al connazionale Simone Moro, al basco Alex Txikon ed il pakistano Ali Sadpara. La nona montagna più alta della terra è anche il secondo “ottomila” per indice di mortalità, ovvero il rapporto fra vittime ed ascensioni tentate si assesta attorno al 28% ed è per questo conosciuta nel panorama scialpinistico come “the killer mountain”.

Ph. Newspower.it.

Ph. Newspower.it.

La presenza della fuoriclasse altoatesina dello skialp potrebbe essere un ulteriore richiamo per l’“orda”di appassionati che si proietterà sulle nevi trentine, più soft e tutt’altro che “killer”, competendo sui tre percorsi proposti dal comitato organizzatore presieduto da Kurt Anrather: il 13 gennaio con una suggestiva competizione in notturna scalando l’Alpe Cermis, il 14 gennaio in impennata verso i 2580 metri di Lastè Pradazzo alla conquista del Passo San Pellegrino, concludendo in bellezza con l’ascesa a Passo Pordoi e Forcella Pordoi il 15 gennaio. L’evento è “4All”, per tutti, ma chi si sentisse ancora poco preparato non dovrà temere, alla pagina Facebook della manifestazione potrà trovare tutti i consigli sulla metodologia di allenamento da effettuare, la spiegazione dei percorsi, le tecniche di gara e tutti i suggerimenti utili per essere uno dei futuri protagonisti. Partecipare è possibile e conveniente, il montepremi complessivo de “La Sportiva Epic Ski Tour” è di ben 46.000 euro, con le iscrizioni partecipative fissate a 180 euro comprensivi di un casco Combo Helmet La Sportiva del valore di 139 euro, da utilizzare obbligatoriamente nel corso dei tre eventi, i quali ora avranno una “scalatrice d’eccezione”.

Ph. Newspower.it.

Ph. Newspower.it.

L’altoatesina potrebbe inoltre considerarsi “paladina del senso della vita” poiché, proprio sul Nanga Pàrbat, dopo aver affrontato temperature che hanno toccato i -50°, venti gelidi e condizioni impossibili per un essere umano, la Lunger ha rinunciato. Tamara era stanca, disidratata, mancavano solamente pochi metri da scalare ma ha preferito preservare la salita degli altri tornando al campo base, mettendo da parte ego e soddisfazioni personali, evitando di mettere in pericolo la propria vita e quella degli altri, il suo gesto è valso più dell’impresa in sé e servirà d’esempio a tutti coloro i quali vorranno rendersi protagonisti in futuro di una sfida come questa o di una qualsiasi altra scalata alle cime del mondo. Tamara Lunger è tornata indietro da sola, evitando di chiedere un sacrificio immane agli altri per aiutarla, Tamara ha scelto la vita, e per questo è entrata nella storia: “essere la prima donna a scalare un 8000 in una prima salita invernale. Era uno dei miei sogni più belli, anche se, nel tentativo di realizzarlo… mi è stato regalato molto, molto di più”.