Martedi 6 Dicembre

De Boer, una mattinata da… incubo: tutti i motivi che hanno portato all’esonero dall’Inter

LaPresse/Spada

De Boer-Inter, è finita! Il club nerazzurro ha deciso di esonerare l’allenatore olandese dopo l’ultima sconfitta con la Sampdoria

LaPresse/Spada

LaPresse/Spada

De Boer-Inter, i motivi dell’addio all’Inter – Adesso è finita, l’Inter ha deciso che Frank De Boer non sarà più l’allenatore della squadra nerazzurra. Fatale per il tecnico olandese la sconfitta con la Sampdoria nell’ultimo turno di campionato, anche se la decisione era ormai nell’aria da giorni. “Fc Internazionale Milano annuncia di aver risulto nela giornata di oggi il contratto dell’allenatore Franck de Boer. La guida della prima squadra viene affidata momentaneamente al tecnico della Primavera Stefano Vecchi”, il comunicato del club che ha reso ufficiale il divorzio.

LaPresse/Pennacchio Emanuele

LaPresse/Pennacchio Emanuele

De Boer-Inter, i motivi dell’addio all’Inter – Ma come si è arrivati a questa situazione? Un inizio shock contro Chievo e Palermo, poi la ‘rinascita’ contro la Juventus, fino ad arrivare alla rete di Quagliarella che ha decretato la fine della sua avventura italiana. Mancanza di risultati sì, ma non solo. La società non ha gradito alcune decisioni di De Boer, su tutte quella di non valorizzare l’oneroso investimento su Gabigol, nemmeno convocato per la trasferta di Genova. Ma c’è di più: i senatori dello spogliatoio, Miranda in primis, hanno fatto capire come all’interno della Pinetina non si respirava un clima disteso. Insofferenza contro metodi e scelte, appunto. Una scintilla mai scoccata e che a De Boer è costatata l’esonero dalla panchina dell’Inter.