Sabato 10 Dicembre

Coutinho, verità sul fallimento nerazzurro: “ecco perché mi trovai male all’Inter”

Coutinho, talento del Liverpool, torna sulla sua avventura all’Inter: “ero giovane e timido, ero un bambino e non fu facile”

LaPresse/PA

LaPresse/PA

Inter, le verità di Coutinho – Talento puro, purissimo. Tra i migliori di tutto il palcoscenico calcistico mondiale. Philippe Coutinho l’Italia l’ha vissuta, senza però lasciare il segno. All’Inter arrivò giovanissimo, a soli 18 anni. “Non fu facile, ricordo che ero troppo timido, arrivavo in punta di piedi come un bambino in una squadra composta da stelle assolute”, spiega il talento del Liverpool ai microfoni di Sky Sports.

LaPresse/PA

LaPresse/PA

Inter, le verità di Coutinho – Adesso, invece, tutt’altra musica. “Ora mi sento meglio. Tra i giocatori che mi aiutarono tanto all’epoca c’era Lucio: lui fu molto importante. La svolta l’ho avuta durante il prestito in Spagna all’Espanyol: lì ho costruito la fiducia nei miei mezzi”, le parole del brasiliano. Per l’Inter, un rimpianto che aumenta weekend dopo weekend.