Giovedi 8 Dicembre

Conte, dente (bianconero) avvelenato: “ecco cosa penso della Juventus attuale”

LaPresse/PA

L’attuale allenatore del Chelsea Antonio Conte torna a parlare della Juventus: le sue parole sembrano voler mettere ‘pressione’ alla formazione bianconera

LaPresse/Reuters

LaPresse/Reuters

Juventus, il dente avvelenato di Conte – Blues con diverse sfumature. Da quelle più intense del Chelsea, a quelle azzurro Italia. Tonalità cromatiche che arrivano fino al bianconero: Antonio Conte si racconta alla Gazzetta dello Sport come non aveva mai fatto prima. Tanti i temi affrontati dall’allenatore del Chelsea, ad iniziare dalla Nazionale: “rimpianto azzurro? I rigori con la Germania. Avevamo il match point in canna. Se avessimo superato la Germania, sono convinto che saremmo arrivati fino in fondo. Quella Nazionale era un gruppo eccezionale. La squadra era un blocco unico, forte sia sul piano mentale, sia sul piano fisico. Avevamo superato la Spagna benissimo e costretto la Germania a giocare contro la sua natura”.

LaPresse/PA

LaPresse/PA

Juventus, il dente avvelenato di Conte – Dall’Italia alla Juventus, altra esperienza che ha segnato la carriera di Conte: “7 punti sulla concorrenza? Quando hai l’ottavo monte-salari del mondo devi guardare ben oltre la Serie A. La Juventus ha compiuto investimenti importanti che la collocano tra i club di dimensione internazionale. Quando hai una rosa come quella della Juve attuale devi avere grandi obiettivi. Se la Juve ha già in tasca il campionato? Nel calcio non c’è nulla di scontato, ma se poi la concorrenza ti vende Higuain e Pjanic, diventa tutto più facile”.